Home / Torino e Provincia / Ciriè / CIRIE’. Caso sospetto di Coronavirus, il “tampone” è negativo
Pronto soccorso chiuso

CIRIE’. Caso sospetto di Coronavirus, il “tampone” è negativo

AGGIORNAMENTO ore 20.10. Sono arrivati gli esiti del “tampone” per il caso sospetto all’ospedale di Ciriè. Il tampone è negativo, l’uomo non ha contratto il Coronavirus. Il Pronto Soccorso riprende a funzionare, chi era in isolamento può tornare a casa. Lo conferma l’assessorato alla Sanità della Regione Piemonte.

AGGIORNAMENTO ore 19.50: Il 63enne non è l’unica persona in isolamento all’Ospedale di Ciriè. In attesa dei risultati del “tampone”, la stessa misura è stata presa per gli altri pazienti in Pronto Soccorso, ma anche per tre infermieri. 

AGGIORNAMENTO ore 18,34: Il caso sospetto di Coronavirus riguarda un uomo di 63 anni. Da quanto si apprende, sarebbe entrato in contatto col nipote – ritornato da un viaggio in Cina – circa un mese fa. 

AGGIORNAMENTO ore 18,30: Gli esiti del tampone inviato all’Amedeo di Savoia arriveranno intorno alle 23.

AGGIORNAMENTO ore 17,30: Il Pronto soccorso dell’ospedale di Ciriè resterà chiuso fino all’arrivo dei risultati del test sul tampone

ORE 16,20. Un caso sospetto di coronavirus all’ospedale di Ciriè. Il soggetto, con tosse e febbre persistente, che non rientrava nei parametri ministeriali, è arrivato ieri sera. Solamente oggi pomeriggio alle 15.00 ha informato il personale sanitario di essere entrato in contatto con un nipote che è stato in Cina ultimamente. Neanche a dirlo al pronto soccorso si è subito scatenato il caso e il DEA è stato chiuso.
“Siamo in attesa del risultato del tampone” ci dicono dall’ospedale. Il “tampone” come da prassi è stato portato d’urgenza all’Amedeo di Savoia di Torino. Si attendono conferme dalla direzione dell’Asl To4 che, per il momento, non ha diffuso  alcuna nota.

Intanto nei tre ospedali (anche Chivasso e Ivrea) la situazione è comunque vicina al caos. I pazienti già ricoverati non possono essere “dimessi” perché potrebbero essere stati potenzialmente contagiati e la Direzione, con una nota interna diffusa qualche ora fa, ha chiesto a tutti di limitare le visite.

Il Nursind (sindacato infermieri), in una nota chiede un impegno maggiore.

 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CHIVASSO. Simboli fallici in Duomo. Arrestato clochard

Aveva preteso dei soldi dal parroco, non ricevendoli, preso dalla rabbia aveva messo a soqquadro …

Francesco Lo Bianco dell'Asd Chivasso Sporting Club

TENNIS. L’Asd Chivasso Sporting Club riassapora la normalità

Dopo 72 giorni di chiusura, l’Asd Chivasso Sporting Club ha riaperto i battenti con il …

Un commento

  1. Avatar

    Complimenti al coglione di turno, non solo non rispetta i protocolli ma si ricorda di dire un giorno dopo che ha visitato il nupote appena rientrato dalla cina…….ma vi rendete conto che se il mondo è pieno di teste di cazzo che si comportano così non ne usciamo più? tanto a lui che importa, se è infetto ha un età che potrebbe non farcela, quindi che muoia sansone con tutti i filistei……..bel testa di cazzo, lui e la sua famiglia che sicuramente sapeva e non l’ha indirizzato correttamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *