Home / Sport / Calcio / CALCIO. Marilena Gisoldo non ci sta: “Il presidente del La Chivasso sono ancora io”
Marilena Gisoldo non ci sta: "Il presidente del La Chivasso sono ancora io"

CALCIO. Marilena Gisoldo non ci sta: “Il presidente del La Chivasso sono ancora io”

“Il presidente dell’Urs La Chivasso fino a prova contraria sono ancora io”. Marilena Gisoldo cade dalle nuvole dopo una settimana tribolata in viale Matteotti. Il massimo dirigente biancorosso non è al corrente di ciò che accadrà martedì 18 febbraio, ovvero di quello che potrebbe essere il nuovo presidente.

“Non so nulla della presunta presentazione dei nuovi ingressi in società di martedì 18, nessuno mi ha avvertita. E’ una cosa che mi lascia alquanto perplessa. Le difficoltà sicuramente non mancano alla società, soprattutto derivanti dalla precedente gestione, ma si sta, o si stava non so che verbo usare vista la situazione, lavorando con entusiasmo per cercare di risollevare le sorti della società. L’atmosfera rispetto all’inizio è cambiata in positivo anche per quello che riguarda la prima squadra anche se i risultati stanno tardando ad arrivare. In queste ore cercherò di capire cosa sta succedendo perché ripeto, non sono a conoscenze delle decisioni dei miei collaboratori”.

Gisoldo è sbarcata nel mondo biancorosso ufficialmente il 21 ottobre con una presentazione alla stampa e soprattutto alla città in pompa magna non vergognandosi di nascondere il fatto di non avere alcuna dimestichezza con il mondo del calcio. Ecco le sue parole al momento della presentazione. “Io sono totalmente negata in tutto ciò che riguarda il calcio e lo dico con molta serenità. Ho accettato questo incarico dopo aver mappato tutto ciò che sta attorno alla società e dopo aver conosciuto a fondo tutte le persone “tecniche” che mi sono vicine che ho trovato molto preparate e valide che sopperiscono senza problemi alla mia poca conoscenza di questo mondo.

La mia presenza in società è più organizzativa e consulenziale, ciò non toglie il fatto che ogni decisione verrà vagliata e presa dopo un confronto con tutti i membri dello staff. Abbiamo iniziato un percorso importante e lo stiamo affrontando con un lavoro di squadra che coinvolgerà tutti. “La Chivasso 2.0” è una realtà che vuole essere ripulita da tutto ciò che è negatività con valori da ricostruire seguendo una linea guida fatta di azioni e di non di promesse o proclami. Non ci interessa pensare al passato: non c’è nessuna continuità con chi ci ha preceduto”.

Commenti

Blogger: Roberto Vannicola

Roberto Vannicola
Cinque, Cinque, Cinque

Leggi anche

CHIVASSO. Floriana Ferrero e i cavalli: una passione che diventa essenza stessa della vita

Come nasce una passione? Una passione di quelle che diventano motivo di vita e essenza …

Tirumapifort

TENNIS. Tirumapifort: “Avevamo tutti un sacco di voglia di riprendere e finalmente possiamo giocare”

Da lunedì 18 maggio, con tutte le difficoltà del caso, la Tirumapifort è ripartita. Ossequiosi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *