Home / BLOG / Il caffè!

Il caffè!

Il caffè!
Di solito prendo il caffè in casa dopo pranzo, ma quando sono in giro per lavoro o quando mi ritrovo con degli amici al sabato mattina, prendo il caffè al bar ed è bello come le persone si ritrovino a prendere un caffè intrecciando emozioni dell’animo, ed allora sento frammenti die frasi come: “Ti debbo parlare.” “Prego, dimmi tutto.” “Veramente preferirei parlarti davanti a un caffè. Oggi tocca a me offrire.” “No, ti sbagli, tocca a me: ieri hai pagato tu.” “D’accordo, ma andiamo, che devo dirti una cosa importante…” Uno di questi giorni mi è venuto da riflettere se mi trovassi a prendere un caffè ad esempio con Platone, pensate io e lui seduti allo stesso tavolino, lo guarderei negli occhi, è importante guardarsi negli occhi quando si prende il caffè, mentre giro il cucchiaino senza zucchero, per farlo raffreddare, allora gli direi: “Maestro, mi perdoni questa banale osservazione, sa sempre che ci chiediamo cos’è la vita? La coscienza e, la libertà di non sapere!” Forse il sapere di non sapere ci dilania, questo è vero, ma davanti ad una buona tazzina di caffè la consapevole “ignoranza” che mi accomuna a tanti, per incanto svanisce tra il contorto significato delle parole come quella sul prezzo della tazzina di caffè, se debba aumentare o no, per lasciare il posto a una rilassante constatazione: “Il caffè è un miracoloso toccasana per la nostra anima, non trovate?”
Favria, 14.09.2019 Giorgio Cortese

Nella vita, i vizi, le virtù, le verità, le falsità, l’amore, l’odio, abbiamo dentro tutto questo nell’animo, e tocca noi cosa scegliere di mettere fuori.

Commenti

Blogger: Giorgio Cortese

Giorgio Cortese
Vivere con ottimismo

Leggi anche

BOLLENGO. Se il cinghiale passeggia tranquillamente nella via centrale del paese

Oramai siamo invasi dai cinghiali. L’alta sera, intorno alle 23, ce n’era una che tranquillamente …

CHIVASSO. Via Po pedonale fino al Duomo. Sì, ma a che prezzo?

Una novità, grossa come una casa, sta per arrivare sulle teste dei chivassesi. Udite udite. Via …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *