Home / Home / LANZO – La fotografia torna protagonista nella Città metropolitana di Torino

LANZO – La fotografia torna protagonista nella Città metropolitana di Torino

Giampiero Leo, Giovanni Gastel, Paolo Ranzani, Vitaliano Alessio Stefanoni e Virgilio Ardy
Giampiero Leo, Giovanni Gastel, Paolo Ranzani, Vitaliano Alessio Stefanoni e Virgilio Ardy

Dopo Milano, è operativo anche a Torino l’accordo di collaborazione tra CNA e Afip, l’Associazione dei fotografi professionisti che dal 1960 rappresenta i più grandi nomi del settore in Italia da Giovanni Gastel a Oliviero Toscani, a Franco Ceriani. A rappresentare Afip in Piemonte è il fotografo torinese Paolo Ranzani che martedì 24 ottobre presso il Palazzo del Pingone, a due passi dalle Porte Palatine, è stato ufficialmente incaricato dal Presidente nazionale dell’Associazione, Giovanni Gastel, che alcuni anni fa ha aperto la via della collaborazione con la CNA di Milano grazie all’impegno di Antonio Mecca, responsabile di CNA Comunicazione per CNA Lombardia. Ed è un fotografo Canavesano, Virgilio Ardy, nativo di Ivrea e originario di Romano Canavese, il più alto in grado dei fotografi della CNA, membro della Presidenza regionale di CNA Comunicazione e Terziario Avanzato. Alla cerimonia di insediamento, una grande festa a cui hanno partecipato molti dei fotografi più noti nel panorama piemontese, erano presenti per CNA il responsabile regionale di CNA Comunicazione Vitaliano Alessio Stefanoni, il neo Presidente torinese Giuseppe Izzinosa e il coordinatore piemontese dei fotografi della CNA, Virgilio Ardy. Molti i professionisti ospiti legati al mondo CNA: Marino Ravani, Federico Bernini, Letizia Toscano, Guido Siviero, Erik Castello oltre a Virgilio Ary. “La fotografia non è mai stata così viva” ha detto Gastel prima di incoronare scherzosamente Ranzani “principe” dei fotografi torinesi. “Tutti oggi abbiamo una macchina fotografica o uno smartphone in tasta e possiamo fare foto. Non è dunque più tempo di perdersi o nascondersi dietro i tecnicismi. Dobbiamo mettere in gioco la nostra anima e il nostro stile. E’ lì che facciamo la differenza come professionisti. Ogni fotografo deve saper diventare un autore; ogni professionista deve trasportare nelle sue immagini il proprio carattere e il proprio modo di interpretare la fotografia”. Con l’accordo CNA-Afip, ha precisato Gastel, “si aprono grandi opportunità per i professionisti della fotografia perché viene loro messa a disposizione una struttura organizzata e ramificata su tutto il territorio nazionale in grado di offrire servizi e consulenze di ogni livello”. Ranzani ha anche dato la parola all’ex Assessore regionale alla Cultura Giampiero Leo che ha sottolineato l’importanza dell’associazionismo per dare più forza agli operatori economici. Buon lavoro, dunque, e buoni frutti e un invito ai fotografi professionisti delle nostre amate Valli di Lanzo a mettersi in contatto con CNA e Afip per contribuite alla realizzazione di questo importante progetto culturale (comunicazione@cna-to.it).

Commenti

Blogger: Vitaliano Alessio Stefanoni

Vitaliano Alessio Stefanoni
Dalla città metropolitana

Leggi anche

RIVARA. Traffico di autoricambi pericolosi, quattro denunciati

Il Carabinieri della Stazione di Cuorgnè hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria di Ivrea 4 persone: C.F. …

Soccorso alpino

VERBANIA. Bloccati da piena torrente, canyonisti salvi nel Verbano

Sono salvi i quattro canyonisti belgi che ieri erano rimasti bloccati in acqua, nel torrente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *