Home / BLOG / LANZO. 800 anni di mercato, un anniversario da record
Il mercato in piazza Gallenga a Lanzo, cartolina degli inizi del Novecento - Dal volume "Lanzo com'era" di Attilio Bonci

LANZO. 800 anni di mercato, un anniversario da record

Correva l’anno 1219 quando il 15 gennaio, un martedì, proprio come oggi, prendeva vita il mercato a Lanzo Torinese. A 800 anni esatti da quel giorno memorabile, la Città festeggia nel 2019 a partire da questa mattina un anniversario che poche città in Europa possono forse vantare. E questo fa nuovamente di Lanzo un luogo del mondo degno di grande attenzione, come fu certamente nel suo glorioso passato in cui potè vantare dimensioni e fama assai simili a quelle di Torino.

Nel corso di una conferenza stampa che si terrà a partire dalla ore 11 di stamani, il Sindaco Tina Assalto e il Comitato Ponte del Diavolo – rappresentato dalla sua Presidente Renata Bogino – presenteranno alla stampa, alle associazioni di impresa, ma anche alle associazioni culturali che operano in città e ai rappresentanti delle istituzioni locali e dei vari enti che contribuiscono a governare e a gestire al meglio il nostro territorio, il logo ufficiale degli 800 anni del mercato di Lanzo. Un logo creato dal Comitato Ponte del Diavolo che verrà donato alla Città affinché possa utilizzarlo per promuovere la propria storia e attraverso di essa tutte le attività commerciali e artigianali del territorio ed in primis i mercatali che lo frequentano.

Non solo. Stamattina il mercato di Lanzo ritorna eccezionalmente in piazza Gallenga con una selezione di produttori locali di tipicità enogastronomiche, su esplicito invito dell’Amministrazione comunale. Un bel revival per chi ancora ricorda – fino al 1985 – la presenza dei banchi del mercato in questa piazza e nelle vie del centro storico; una bella sorpresa per chi li vede per la prima volta di martedì, quando tutta la città è a festa per il mercato settimanale.

Due sono gli appuntamenti con il mercato a Lanzo: il martedì, con il mercato generale, e il sabato, con il mercato contadino. Poi ci sono le fiere di primavera e d’autunno. E poi c’è la città tutta con i suoi negozi, i suoi bar, i suoi ristoranti. E qui una cosa va detta: il commercio fisso e ambulante e l’artigianato di bottega contribuiscono a definire i contorni di una comunità e a creare relazioni tra le persone. Al mercato non si fa solo la spesa. Si chiacchiera, ci si incontra, si discute di politica, di sport. Questa è, da sempre, la grande forza di un mercato ed è in modo particolare la forza del mercato di Lanzo che da un tempo immemorabile si svolge sempre nello stesso giorno – il martedì – creando un’abitudine che si è consolidata di generazione in generazione. Del resto, la vivacità di un mercato è anche il termometro della vivacità economica e sociale di un quartiere, di una città, di una provincia: e anche qui Lanzo ha tante cose da raccontare.

Questo importante anniversario può così rappresentare una buona occasione per ripensare lo sviluppo economico di tutte le Valli di Lanzo, per riscoprire i talenti delle persone che vivono questo territorio e i suoi tanti “giacimenti culturali” ancora da valorizzare, ad iniziare dalle montagne, dai boschi e dalle acque, per arrivare alle sue chiese, alle baite di montagna retaggio di una cultura contadina ricca di storia e di valori e alle sue splendide ville liberty.

Ecco perché vale la pena festeggiare gli 800 anni del mercato di Lanzo. Non solo attraverso un bellissimo logo che verrà presentato stamani in anteprima assoluta, ma anche attraverso un primo programma di appuntamenti culturali che potranno essere integrati e arricchiti grazie al contributo di tutti: della Pro Loco, delle associazioni che avranno voglia di impegnarsi, dei commercianti e degli artigiani, degli stessi ambulanti. Perché il mercato è di tutti e tutti possono viverlo e contribuire a renderlo ancora più bello e ricco, rendendo Lanzo sempre più bella e accogliente.

Commenti

Blogger: Vitaliano Alessio Stefanoni

Vitaliano Alessio Stefanoni
Dalla città metropolitana

Leggi anche

RIVA DI CHIERI. Embraco: Ventures Production conferma rientri e investimenti

Ventures Production, la società israeliana cinese che ha assunto i lavoratori Embraco, conferma i rientri …

SETTIMO. Scomparsa da 17 anni, si cerca cadavere a casa marito

Quella di domani, venerdì 22 marzo, potrebbe essere la giornata decisiva per dare una risposta, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *