Home / In provincia di Torino / IVREA. Presunti pestaggi in carcere. Antigone reclama “giustizia”

IVREA. Presunti pestaggi in carcere. Antigone reclama “giustizia”

Ci vorranno ancora tre mesi di indagini per far luce sul presunto pestaggio di un detenuto straniero del carcere di Ivrea nel novembre del 2015 da parte di due agenti della polizia penitenziaria. Il gip Stefania Cugge ha comunicato la sua decisione dopo l’udienza di mercoledì 5 giugno, rigettando la richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura di Ivrea. Ad opporsi sono stati l’associazione Antigone e il Garante Comunale dei diritti dei detenuti (avvocato Marialuisa Rossetti).

Sei arrivato fin qui

Oramai un numero sempre più grande di cittadini si informa attraverso la rete, senza dover pagare nulla. La verità è che fare informazione e farla bene, essere liberi e indipendenti, ha un costo e non sempre della “rete” ci si può fidare. Se ci leggi e ti piace quello che noi scriviamo puoi aiutarci a continuare a fare il nostro lavoro per il prezzo di un caffè alla settimana. E se credi che l’informazioni sia anche uno strumento di libertà puoi aiutarci come “sostenitore” abbonandoti a “La Voce Più”.

Infinitamente grazie,
Liborio La Mattina
Direttore Responsabile La Voce

Blogger: Manuel Giacometto

Manuel Giacometto
La sfumatura

Leggi anche

NOLE. L Nóst Pais, da 25 anni per la tradizione

Da 25 anni l’Associazione ‘L Nóst Pais lavora sul territorio nolese cercando di mantenerne le …

SAN MAURIZIO. Materiali inquinanti nel terreno del depuratore? Biavati è tranquillo…

Ci sono dei materiali inquinanti nel terreno che il depuratore di Ceretta dovrà attraversare una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *