Home / Sport / Calcio / CALCIO. PRIMA CATEGORIA. La Chivasso a fari spenti, ma pronto a dare battaglia
CALCIO. PRIMA CATEGORIA. La Chivasso a fari spenti, ma pronto a dare battaglia

CALCIO. PRIMA CATEGORIA. La Chivasso a fari spenti, ma pronto a dare battaglia

La Chivasso come l’Araba fenice. Il cammino è ancora  lungo e irto di ostacoli, ma i colori biancorossi stanno iniziando a rinascere dalle proprie ceneri. In fretta e furia lo staff dirigenziale è riuscito ad allestire la prima squadra che prenderà parte al prossimo campionato di Prima Categoria. Una rosa a cui manca ancora qualche pedina (l’accordo con Alessandro Parente sembra ormai imminente, con l’ex Venaria che allenerà anche la Juniores), ma che si è già rinforzata parecchio con gli innesti di  “mister 311 gol” Lele Lombardo (per lui è un ritorno a Chivasso), la seconda punta Eros Zizzo, i centrocampista Luca Parisi, Andrea Rubino e Loris Muscarella e l’esterno difensivo Lorenzo Cavedoni. Elementi che vanno ad aggiungersi ai riconfermati Nicita, Zaki, Capriolo, Rosso, Longhin, Mazza, Borghi, D’Addetta e Di Marco.

Al timone il rientrante Francesco Parisi, carico e voglioso di riassaporare le sensazioni del campo e della panchina. “Ripartiamo con tanta voglia e determinazione. Volevamo fortemente riuscire a riprendere un discorso interrotto la scorsa stagione e siamo riusciti nel nostro intento. Siamo consapevoli che dobbiamo lavorare senza sosta a livello societario, ma stiamo cercando di circondarci di persone che hanno fatto calcio e hanno le caratteristiche e l’esperienza per darci una grossa mano. Dobbiamo essere bravi a velocizzare quanto più possibile il nostro progetto di crescita della società. Abbiamo allestito una prima squadra a mio parere importante a livello qualitativo nonostante abbiamo avuto a disposizione pochissimo tempo per contattare i giocatori. Siamo riusciti ad inserire elementi di spessore in primis a livello umano che ci metteranno in condizione di fare un ottimo lavoro”. Il tecnico biancorosso non parla di obiettivi e non ha nessuna rivincita da prendersi rispetto al passato. “Ad agosto è facile riempirsi la bocca di belle parole. Noi dobbiamo lavorare a testa bassa e con tanto spirito di sacrificio. Manca ancora qualche tassello per completare la rosa e poi come sempre sarà il campo a dire se stiamo facendo bene oppure no. Sono convinto che ci possiamo togliere delle belle soddisfazioni. Nonostante tutte le difficoltà dello scorso anno anche i ragazzi che ora non sono più con noi sono convinto che abbiano dato il massimo per questa maglia. Abbiamo solo voglia di ritornare a calcare il campo e io darò tutto me stesso per dare il mio contributo affinché La Chivasso torni ai livelli che gli competono. Non abbiamo la bacchetta magica per farlo in breve tempo, ma il lavoro e la programmazione saranno le nostre armi vincenti”.

Ad affiancare Parisi in panchina ci sarà Camillo Gialanella, che ricopre anche la carica di direttore sportivo. “Non è un percorso semplice quello che abbiamo intrapreso, ma stiamo mettendo anima e corpo in questa avventura e speriamo di poter raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati  esordisce l’ex tecnico di Santa Rita, Victoria Ivest e Livorno Ferraris – Stiamo riorganizzando la società scegliendo figure mirate PER far tornare l’URS La Chivasso un punto di riferimento per la città e per i ragazzi che amano il calcio. La prima squadra ha una rosa di sicuro valore che verrà completata nei prossimi giorni e siamo soddisfatti anche della Juniores. Per quello che riguarda il Settore Giovanile avremo solamente gli Under 14, mentre per la Scuola Calcio potremo contare su un numero consistente di tesserati. Siamo fiduciosi”

Commenti

Blogger: Roberto Vannicola

Roberto Vannicola
Cinque, Cinque, Cinque

Leggi anche

L'allenatore del Caselle Volley di B2 Sebastian Perrotta

VOLLEY. Tante riconferme nelle fila del Caselle Volley di serie B2 femminile

Pioggia di conferme in casa Caselle Volley. Partiamo dallo staff tecnico e dalla permanenza sulla …

Il campo sportivo Valter Aluffi

BASEBALL. Campionati Europei 2021 a Settimo: attesa una risposta il 17 agosto

Bisognerà attendere lunedì 17 agosto per conoscere il destino delle città di Settimo Torinese, Torino …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *