Home / Dai Comuni / FOGLIZZO. Una messa per ringraziare i volontari
In foto Don Cuffia, Cardinal Bertello, il primo cittadino Fulvio Gallenca ed i priori

FOGLIZZO. Una messa per ringraziare i volontari

FOGLIZZO. Una messa per ringraziare i volontari

“Non possiamo fare grandi cose nella vita, ma possiamo fare piccole cose con grande amore”. Inizia così il comunicato promosso dal Comune di Foglizzo, con una citazione di Madre Teresa di Calcutta. Quale frase migliore per mettere nero su bianco la volontà del Parroco Don Gianmario Cuffia in accordo con l’amministrazione comunale, di dedicare Domenica 16 agosto presso la Chiesa di San Rocco un momento speciale a tutti i volontari delle associazioni, i cittadini e agli operatori sanitari che si sono messi in gioco in prima linea nei mesi passati e per ricordare quelle anime belle che hanno perso la vita durante questa emergenza.

Una messa per dire grazie, una preghiera particolare a chi con un semplice gesto o porgendo una mano ha donato tanto e a cui anche il primo cittadino Fulvio Gallenca si è unito dicendo: “Come amministrazione ci siamo associati volentieri all’idea lanciata dal parroco Don Cuffia, con cui ci eravamo già confrontati durante il lock-down. Ovviamente in quel momento critico ci si confrontava su eventuali difficoltà che si riscontravano in paese, tra le famiglie e non, e devo ammettere che fortunatamente tra l’amministrazione, la parrocchia e le associazioni foglizzesi si crea sempre una buona rete, che tira fuori il meglio della nostra comunità. Da qui l’iniziativa di recitare questa messa speciale di ringraziamento, sperando che non ci siano delle ricadute e che il Covid19 possa restare solo un brutto ricordo, celebrandola nella giornata che Foglizzo dedica da più di 150 anni a San Rocco. Lui che simboleggia il protettore dalla peste e più in generale dalle epidemie, a cui Foglizzo si era votata e che è ancora molto sentita in paese… Quindi è stato ancora più bello riunirsi tutti insieme e partecipare a questa “festa” dando anche merito a coloro che più si sono spesi durante questa pandemia”.

 

Commenti

Blogger: Ivana Fontana

Ivana Fontana
L'essenziale è invisibile agli occhi

Leggi anche

SETTIMO. “Ci siamo concentrati sui banchi a rotelle e abbiamo dimenticato i bus pieni”

Quasi 500 contagi, 15 classi in quarantena alle scuole superiori (è bene ricordare che parliamo …

giuseppe summa, nursind

IVREA. Subito assunzioni negli ospedali. Lo chiede il Nursind

“Subito assunzioni! La macchina burocratica non può rallentare lo scorrimento delle chiamate dalla mobilità infermieri”. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *