Home / Sport / Calcio / CALCIO. Eccellenza. La Pro Eureka stoppa la capolista, il Borgaro Nobis cade in casa

CALCIO. Eccellenza. La Pro Eureka stoppa la capolista, il Borgaro Nobis cade in casa

La Pro Eureka conquista un prezioso punto impattando 1-1 con la capolista Aygreville. La situazione di classifica si complica un po’ perché tutte le rivali per la salvezza hanno fatto punti. Gran primo tempo dei blucerchiati che sbloccano la partita al 35’ con Taraschi che, imbeccato da un tocco in profondità di Germano si invola verso l’area valdostana, supera Cerbelli in uscita e deposita la sfera in fondo al sacco. I settimesi vanno vicinissimi al raddoppio con De Paolis (conclusione alta a portiere battuto) e Piotto (gran botta che centra la traversa). L’Aygreville trova il pareggio al 57’ su azione d’angolo con Barbuio, lasciato colpevolmente solo dalla difesa settimese. Lo stesso Barbuio salva poi sulla linea una conclusione di Verlucca a botta sicura. Nel finale Zamariola si fa prendere dal nervosismo e lascia i suoi in dieci. Momento poco brillante per il Borgaro Nobis che scivola in maniera inattesa in casa al cospetto dell’Oleggio. I gialloblu pagano un primo tempo disastroso che li vede andare all’intervallo sotto 3-0. Nella ripresa il giovane Molfetta riaccende le speranze, ma l’espulsione di Del Buono taglia definitivamente le gambe all’undici di Licio Russo. Per fortuna del Borgaro le squadre davanti stanno andando piano e il tempo per rimontare c’è, a patto che si torni al più presto a fare risultare.

Commenti

Blogger: Roberto Vannicola

Roberto Vannicola
Cinque, Cinque, Cinque

Leggi anche

Tirumapifort

TENNIS. Tirumapifort: “Avevamo tutti un sacco di voglia di riprendere e finalmente possiamo giocare”

Da lunedì 18 maggio, con tutte le difficoltà del caso, la Tirumapifort è ripartita. Ossequiosi …

Olivia Di Gregorio e Silvia Gaudina del Centro Sportivo Chivassese

GINNASTICA ARTISTICA. Centro Sportivo Chivassese tra mille difficoltà

“La nostra voglia di ripartire è tanta, ma la situazione è molto difficile”. Silvia Gaudina, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *