Home / Dai Comuni / TORRAZZA PIEMONTE. Solidarietà agli attivisti denunciati dal sindaco Massimo Rozzino
Massimo Rozzino, sindaco di Torrazza Piemonte
Massimo Rozzino, sindaco di Torrazza Piemonte

TORRAZZA PIEMONTE. Solidarietà agli attivisti denunciati dal sindaco Massimo Rozzino

Massima solidarietà agli attivisti colpiti dalle denunce del sindaco Massimo Rozzino di Torrazza Piemonte. Anziché preparare denunce, il Primo cittadino dovrebbe attivarsi per confrontarsi con i cittadini, chiarire ogni dubbio e cancellare ogni timore rispetto all’arrivo dello smarino. Ad oggi, a parte le minacce di ricorrere alle carte bollate, abbiamo assistito al comportamento di un sindaco che, inspiegabilmente, ha disatteso ogni promessa elettorale e ha cambiato improvvisamente idea. Il 27 dicembre scorso, infatti, il consiglio comunale di Torrazza ha accettato di stoccare lo smarino proveniente dalla Valle di Susa sul proprio territorio.

Allora ci permettiamo di dargli qualche consiglio. Potrebbe, ad esempio, consentire un incontro aperto con i tecnici da lui stesso nominati proprio per approfondire tutti gli aspetti legati alla realizzazione del TAV e all’eventuale coinvolgimento del Comune di Torrazza.

Su questo fronte spiace constatare, ancora una volta, il doppiopesismo di alcuni esponenti del PD. Sì TAV a casa d’altri ma non nel proprio giardino. E’ il caso dell’ex assessore Gianna Pentenero. Solo pochi giorni fa il Consiglio comunale di Chivasso ha dichiarato la propria contrarietà ad ospitare il passaggio dello “smarino” sul proprio territorio. Un piccolo passo avanti che dovrebbe avviare un percorso di riflessione più ampio su questa grande opera inutile e sull’impatto che avrà su tutti i territori coinvolti.

 

Francesca Frediani, Capogruppo regionale M5S Piemonte

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

giuliano balzola

IVREA. Trasporti. Giuliano Balzola: non pervenuto… Però…

In un comunicato diffuso nei giorni scorsi l’assessore Giuliano Balzola da Crescentino ha fatto sapere …

COLOSSO Gabriella

IVREA. Sos del quartiere Bellavista. “Qui ci vogliono i vigili urbani”

Ci va un progetto, un piccolo investimento, per posizionare in tempi brevi alcuni  divieti. Ma …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *