Home / Lettere al direttore / CORONAVIRUS. Nelle tende gli infermieri rischiano la polmonite
Tende Triage coronavirus
Tende Triage coronavirus

CORONAVIRUS. Nelle tende gli infermieri rischiano la polmonite

Coronavirus. Molti infermieri piemontesi sono impegnati nel servizio di pre triage per la gestione dell’emergenza dovuta al coronavirus all’interno di tende posizionate dalla protezione civile, davanti ai pronto soccorso di tutti gli ospedali. Ci giungono numerose segnalazioni da parte di colleghi impegnati in questo importante servizio, una di queste, sono le basse temperature all’interno delle tende, non adeguatamente riscaldate, dove è quasi impossibile prestare servizio per numerose ore. Inoltre, a quanto ci è dato sapere, agli operatori interessati non sono neanche stati forniti indumenti adeguati alle basse temperature, specie durante i turni notturni.
Chiediamo che le istituzioni preposte intervengano con massima tempestività poiché oltre all’incremento dei carichi di lavoro, possa almeno essere evitato il rischio di ammalarsi e cosniderata la già cronica carenza di personale, questo non aiterebbe dichiara francesco coppolella , segretario regionale del nursind, il sindacato delle professione infermieristiche.

MENTRE LA REGIONE LIGURIA ASSUME IL PIEMONTE STA A GUARDARE

Mentre la regione liguria chiede con sollecitudine alle aziende sanitarie di quantificare il fabbisogno di nuovo personale da assumere urgentemente per far fronte ai maggior carichi di lavoro derivati dall’emergenza coronavirus, la regione piemonte fa orecchie da mercante.
Ci chiediamo cosa aspetta questa Giunta regionale ad autorizzare nuove assunzioni, un atto di responsabilità verso tutti quegli operatori e in particolare infermieri che si sono messi sulle spalle il peso della gestione di questa emergenza.
Non si puo fare tutto con le stesse risorse, una coperta già corta, lo ribadiamo nuovamente ed è per questo che ieri abbiamo voluto scrivere sollecitando interventi urgenti. La regione liguria sta dando atto di grande responsbilità verso chi opera in prima linea, ci aspettiamo lo stesso da chi governa il Piemonte. Non ci interssano risparmi e piani di rientro in questo momento. Gli infermieri sono fuori nelle tende, tra laltro al freddo, senza che nessuno se ne preoccupi, di giorno e di notte, molti hanno rinunciato legittimamente a ferie e congedi, almeno garantiamo loro ossigeno.

 

Nursind Piemonte

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

diasorin

CORONAVIRUS. Più test nelle Rsa con la macchina donata da Diasorin

CORONAVIRUS. Si potenzia il sostegno alle Rsa del Piemonte con un nuovo macchinario donato da …

treno

Linea Ferroviaria Torino-Aosta, gravi disservizi

Buongiorno,  vorrei segnarvi il grave disservizio sulla linea in oggetto: a seguito della soppressione treni per l’emergenza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *