Home / Sport / Calcio / CALCIO. Eccellenza. Marco Aceto si è dimesso: non è più il vicepresidente dell’LG Trino
Marco Aceto dimissioni

CALCIO. Eccellenza. Marco Aceto si è dimesso: non è più il vicepresidente dell’LG Trino

Il vice presidente del LG Trino Marco Aceto ha rassegnato le proprio dimissioni dalla società azzurra. Una scelta maturata dopo la rocambolesca sconfitta patita con il Rivoli domenica scorsa: i trinesi erano in vantaggio 3-1, ma si sono fatti rimontare e battere 4-3 dai torinesi anche a causa di alcune decisioni arbitrali che non sono andate giù all’ex dirigente tra le altre di Palazzolo e Le Grange. Ed è proprio a causa delle ultime avverse decisioni delle terne arbitrali nei confronti della società biancoazzurra che Aceto ha deciso di alzare bandiera bianca.  Ecco il comunicato ufficiale dell’LG Trino.
La società LG Trino comunica che, a seguito dell’ennesima, grave, decisione arbitrale avversa che ha nuovamente condizionato l’esito di una gara della nostra prima squadra, il Vice Presidente, Gian Marco Aceto, ha deciso di gettare la spugna e rassegnare le proprie dimissioni dall’incarico ricoperto. «In contrasto con l’ormai evidente disegno arbitrale finalizzato ad ostacolare la Società LG Trino, – scrive Aceto – rassegno le mie immediate e irrevocabili dimissioni dalla carica di Vice Presidente di codesta società. Mi riservo inoltre, dopo aver consultato il mio avvocato, di adire le vie legali nei confronti del direttore di gara della partita LG Trino-Borgaro Nobis, per avermi comminato una squalifica priva di fondamento e che ha danneggiato profondamente l’immagine mia personale e della società che rappresento con orgoglio».

Il rigore concesso alla squadra ospite, durante la gara di ieri, con conseguente espulsione del nostro giocatore Battista, e che ha costretto la squadra a giocare per due terzi della gara in inferiorità numerica, è stato solamente la punta di un iceberg che da troppo tempo ci vede coinvolti in negativo. A testimoniarlo vi sono le immagini, le riprese del nostro Ufficio Stampa, che testimoniano la mole di torti subìti nel corso di questo faticoso campionato.

Chiediamo solamente rispetto. Rispetto per una società che vanta 110 anni di storia e che ha fatto e fa tutt’ora la storia del calcio dilettantistico vercellese. Rispetto per i nostri dirigenti ed i nostri sponsor che con grandi sacrifici si prodigano ogni giorno per “fare calcio” anche in questa zona decentrata del Piemonte. Rispetto per i nostri tifosi, sempre corretti e festosi che mantengono viva la tradizione del tifo locale, portando il loro colore in tutti i campi della categoria.

Commenti

Blogger: Roberto Vannicola

Roberto Vannicola
Cinque, Cinque, Cinque

Leggi anche

calcio

PIANETA UISP. Il Comitato Territoriale Ciriè Settimo Chivasso resta vicino alle sue società

Il Comitato Territoriale di Ciriè Settimo Chivasso si allinea al comunicato UISP nazionale che evidenzia …

BOCCE. La Crescentinese vince il terzo Memorial Luciano Gaia

BOCCE. La Crescentinese vince il terzo Memorial Luciano Gaia

La Crescentinese è profeta in patria e fa suo la terza edizione del Memorial Luciano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *