Home / BLOG / MONTEU DA PO. Luci ed ombre sulle idee per l’area militare
L'area militare di Monteu da Po

MONTEU DA PO. Luci ed ombre sulle idee per l’area militare

Non si spegne la discussione, che sta diventando un vero e proprio scontro, fra il sindaco Vittorio Covacci e la minoranza di Laura Gastaldo, Graziano Bronzin e Marco Ferrero. L’oggetto del contendere è la zona militare e il suo futuro. Quando era ancora sindaca, Gastaldo aveva ottenuto dal Demanio Militare il trasferimento a titolo gratuito al Comune di tutta l’area con gli edifici. Trasferimento approvato dal consiglio comunale del 28 aprile 2017. L’anno precedente la sua giunta aveva elaborato e approvato un progetto di massima di “rivalutazione dell’ex area militare”.

Laura Gastaldo non ha potuto dare corso al suo progetto perché l’anno scorso è stata sconfitta alle elezioni comunali. Ora il nuovo sindaco sostiene un nuovo progetto, elaborato insieme all’associazione fondiaria Cornalin di Lauriano, all’azienda agricola e di allevamento di maiali neri “Parva Domus” di Cavagnolo, e due docenti dell’università di Torino. Un progetto del quale non si sa molto, anche perché non si trova nel sito del Comune. E nemmeno in quello dell’associazione Cornalin, così trasparente che non pubblica nemmeno i nomi dei soci e dei dirigenti, e neppure un indirizzo o un numero di telefono. Ma belle parole sì, come queste: “Aumentare la resilienza dei sistemi socio-ecologici…”, oppure: “Salvaguardia del Paesaggio e del Patrimonio Culturale”, ecc. ecc.

La questione è esplosa questa estate quando, fino a settembre, i residenti hanno visto transitare autocarri pieni delle antiche querce della zona. Un grande disboscamento, che ha suscitato preoccupazioni. E ha spinto Gastaldo e i due colleghi a presentare un’interpellanza in Consiglio comunale. Dove chiedevano al sindaco Covacci cosa ha fatto per evitare il disboscamento, chi l’ha autorizzato, chi ha predisposto il bando per il taglio del bosco, quale ditta se lo è aggiudicato, se il taglio è stato eseguito per far posto a un allevamento di maiali, in tal caso a qual distanza dalle case sorgerà, e infine dove è finito il progetto della precedente amministrazione.  Nel momento in cui scriviamo, la risposta del sindaco non è ancora stata pubblicata nell’albo pretorio.

Solo dopo la presentazione dell’interpellanza, il sindaco si è deciso a organizzare un incontro pubblico per illustrare i progetti di riutilizzo dell’area militare concepiti dall’amministrazione. Al tavolo degli organizzatori c’erano Martino Noce, presidente della misteriosa “Cornalin”, il titolare dell’azienda di allevamento, e due professori dell’Università di Torino. Uno dei due, Roberta Bertetti, ha presentato il progetto e dialogato col pubblico. Solo che il testo del progetto, in carta, nero su bianco, continua a non saltare fuori, e non si capisce il perché.

In ogni caso, i discorsi dei relatori non hanno soddisfatto né convinto Gastaldo, Bronzin e Ferrero. I tre consiglieri hanno così diffuso una dichiarazione. Nella quale lamentano che la popolazione non sia stata coinvolta nella definizione dei progetti, che peraltro rimangono vaghi. E sottolineano che, da quel poco che se ne sa, il Comune non ci guadagnerebbe nemmeno un euro.

L’area infatti costituisce una notevole risorsa potenziale per il paese e per i montuesi. Ma la risorsa sarà sfruttata da chi? A vantaggio del Comune o di privati? La minoranza giudica anche preoccupante la mancanza di informazioni precise sul destino degli edifici, le palazzine, la caserma, ecc… ecc…  Ad esempio, la precedente amministrazione intendeva utilizzare gli edifici per ricavare delle aule scolastiche, trasferirvi la biblioteca, ospitare la protezione civile, ricoverare i mezzi del Comune. Al contrario, il terreno sul quale sorgono gli edifici potrebbe anche venire usato, in teoria, per una speculazione edilizia.

Commenti

Blogger: Piero Meaglia

Piero Meaglia
Rosso relativo

Leggi anche

rivara claudio baima poma andrea

RIVARA. Andrea stava dormendo quando suo papà gli ha sparato al cuore

RIVARA. Andrea dormiva quando il padre gli ha sparato al cuore. Subito dopo l’uomo lo …

VENARIA. Elezioni, il ballottaggio Giulivi-Schillaci è ufficiale

VENARIA. Elezioni, il ballottaggio Giulivi-Schillaci è ufficiale. Come cinque anni fa, Venaria deve aspettare il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *