Home / BLOG / CHIVASSO. Guerra tra rapper: One Head e Murro spopolano con “Brenzo” e “Rap Game”
One Head di Brandizzo

CHIVASSO. Guerra tra rapper: One Head e Murro spopolano con “Brenzo” e “Rap Game”

C’è stato un tempo in cui le rivalità tra i paesi si consumavano lungo i fiumi che li separavano. Il torrente Orco, tra Chivasso e Brandizzo. Il Po, tra Crescentino e Verrua Savoia. Il rio Trincavena, tra Cavagnolo e Brusasco, che oggi dà il nome ad una partita di calcio che è un derby, per chi vive sulla collina chivassese. C’è stato un tempo, che oggi non c’è più…

Un tempo lontano anni. Decenni. Quando ragazzi poco più che quindicenni se le davano di santa ragione, difendendo un’appartenenza che non poteva che essere solo territoriale. Un campanilismo esasperato dalla noia che ha contagiato anche il cinema italiano degli anni Cinquanta e Sessanta. Provocazioni, insulti, minacce. E poi botte, iniziate o seguite dal lancio di pietre, sassi, bastoni.

E’ la cronaca che arriva dai racconti fieri dei nonni e dei genitori un po’ più là con gli anni, prima che i Settanta e i figli dei fiori cambiassero anche un’abitudine che poi così sana non era, ma tant’è.

Ah, quella volta che li abbiamo fatti correre, quelli di Brandizzo…”.

Non si finiva all’ospedale, né a piangere da mamma e papà, che altrimenti erano botte e ancora botte.

Altri tempi, persi nella memoria.

Oggi, qualcuno dirà per fortuna, altri purtroppo, lo spirito d’appartenenza si manifesta e si difende in tutt’altra maniera.

Basta vedere gli ultimi “colpi” che si scambiano, a suon di dediche ad hoc, i due rapper più in voga di Chivasso e di Brandizzo.

Murro contro One Head, One Head contro Murro.

Su Instagram spopolano tra gli adolescenti e non solo, con like che arrivano a superare anche quota mille sotto i primi brani pubblicati da questi aspiranti musicisti che stanno emergendo nel panorama locale.

E che vantano già centinaia e centinaia di fan.

Sono bravi, One Head e Murro, rispettivamente di Brandizzo il primo e di Chivasso il secondo. Indubbiamente. E magari un giorno di loro “ne sentiremo parlare”, come si dice.

Intanto, oggi, sono protagonisti di una competizione a suon di dediche, nei rispettivi brani, che rimanda la memoria a quel campanilismo un po’ sopito di generazioni fa.

One Head e Murro cantano le abitudini del loro quotidiano, con sfondo due città vicine geograficamente e lontane nei racconti di questi ragazzi che frequentano il “Linus” a Brandizzo e l’XXL a Chivasso.

Fanno rap e ultimamente si fanno anche un po’ la guerra con le loro “Brenzo” di One Head e “Rap Game” di Murro. Si promettono botte, a suon di musica e parole, fieri di un’appartenenza e certi della superiorità l’uno nei confronti dell’altro. E viceversa.

10032 e 10034 sono i due codici di avviamento postale che marchiano la differenza, che distinguono una tribù dall’altra.

Altri tempi, appunto, rispetto ai vecchi Cinquanta e Sessanta. E altre mode.

Forse anche altre storie, se si pensa o si vuol vedere il nostro chivassese come una piccola America del rap. L’East e il West Cost come Chivasso e Brandizzo, nella guerra hip hop che ha fatto la storia degli anni Novanta in Usa. E che oggi salta alla mente guardando i video (fatti bene) sui canali Youtube dei nostri adolescenti.

Ma là, in America, era una cosa talmente seria che ci hanno anche lasciato le penne.

Leggiamo da internet.

“[…] è la storia di Lesane Parish Crooks e Christopher George Latore Wallace III, meglio noti come Tupac Shakur e Notorious B.I.G., ed è una storia senza finale. Entrambi sono stati uccisi a sangue freddo, a distanza di pochi mesi l’uno dall’altro. Tupac il 13 settembre del 1996 a Las Vegas, Biggie il 9 marzo del 1997 a Los Angeles. Entrambi sono nati a New York. Entrambi, al momento della loro morte, avevano soltanto ventisei anni. Entrambi erano considerati i re del rap delle rispettive coste degli Stati Uniti, quella occidentale per Tupac, quella orientale per Biggie. Entrambi sono morti miliardari. Sebbene le loro morti sono in qualche modo intrecciate, non si è ancora capito se siano collegate”.

Murro di Chivasso

Commenti

Blogger: Emiliano Rozzino

Emiliano Rozzino
Libero di...

Leggi anche

Emergenza coronavirus

Malati Covid. A Chivasso 65, a Ciriè 60, a Lanzo 12, a Ivrea 41 e a Cuorgnè 27

Gli ospedali dell’Asl To4 continuano a riempirsi di malati Covid. Oggi a Chivasso se ne …

LANZO. Da lunedì l’hotspot per i tamponi si sposta all’Area Polisportivo

Sabato 31 ottobre il Punto di accesso diretto (senza prenotazione) di Lanzo dedicato all’esecuzione di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *