Home / Sport / Altri Sport / ATLETICA LEGGERA. La Festa del Cross 2019 al Parco della Mandria

ATLETICA LEGGERA. La Festa del Cross 2019 al Parco della Mandria

Ora è ufficiale e la data è da cerchiare in rosso sul calendario per tutti gli appassionati di atletica leggera. L’appuntamento è di quelli da non perdere. Il Parco Regionale della Mandria di Venaria ospiterà la Festa del Cross 2019 nelle giornate di sabato 9 e domenica 10 marzo.

Il legame tra il Piemonte e la corsa campestre è ben radicato nella storia, passata e recentissima, dell’atletica. A Gubbio, nell’edizione 2018, la nostra regione ha dominato dal punto di vista agonistico conquistando nell’ordine: titolo individuale Cadetti e Cadette con Teshale Zanchetta e Greta Michieli, titolo individuale Juniores maschile con Pietro Arese, titolo assoluto femminile con Martina Merlo; e poi ancora il titolo per regioni a squadre Under 16 e il titolo di società assoluto e Promesse femminile con il CUS Torino che conquista il pass per la Coppa Europa per club. Se invece andiamo più indietro nel tempo, la storia del cross ci racconta di come Torino e dintorni abbiano ospitato più volte i Campionati Italiani individuali assoluti (uomini: 1911 – 1925 – 1927 – 1931; donne: 1946 – 1949 – 1956; uomini e donne: 1987) e di società (1972 a Torino, 1981 a Vinovo, 1999 a Venaria Reale, 2010 a Volpiano). E, dulcis in fundo, nel 1997 il Parco del Valentino, polmone verde nel cuore della città, ospitò i Campionati Mondiali proprio nel mese di marzo.

Quello che il Parco della Mandria si appresta ad ospitare sarà un vero e proprio evento. Oltre 2000 gli atleti attesi, in rappresentanza di oltre 280 club da tutta Italia, che si disputeranno gli 8 titoli nazionali in palio (4 maschili e 4 femminili) nelle diverse categorie (Assoluti, Promesse, Juniores e Allievi) e altrettanti di club (combinata, Assoluti, Juniores, Allievi) oltre alle competizioni riservate ai Cadetti (individuali e per regioni, compresa la combinata) suddivisi nelle 21 rappresentative regionali. In palio, nella giornata di sabato, anche i titoli di staffetta, Assoluti e Master. Un evento che la FIDAL ha classificato nella categoria Diamond, vale a dire tra le manifestazioni fiore all’occhiello del movimento nazionale.

Il percorso è stato realizzato all’interno del Parco della Mandria, nell’area di Borgo Castello, sede di gestione dei Parchi Reali, a circa 1500 metri dall’ingresso della Reggia di Venaria. È un circuito, permanente per tutto il periodo invernale molto tecnico e spettacolare, con la peculiarità unica di porre riferimenti ogni 100 metri lungo uno sviluppo di 2 chilometri. Il parco è un’area naturale protetta situata tra i torrenti Stura di Lanzo e Ceronda; grazie al lungo muro di cinta fatto costruire a metà Ottocento dal re Vittorio Emanuele II.

L’assessore regionale allo Sport Giovanni Maria Ferraris è al settimo cielo: “Sarà una grande festa dell’atletica, che conferma la passione sportiva del Piemonte. Avremo un’importante ricaduta in termini di immagine, promozione e turismo sportivo. La Mandria è un luogo eccezionale per l’outdoor, ideale anche come centro di addestramento federale. Un grazie sincero a tutta la squadra piemontese: abbiamo lavorato in modo fantastico per ottenere questo prezioso risultato! Adesso però dobbiamo concentrarci sull’evento, perché il meglio deve ancora venire…”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

VOLLEY. L’Italvolley femminile non fa sconti al Portogallo: 3-0

L’Italvolley femminile ha esordito con una vittoria al Campionato Europeo 2019, in corso di svolgimento in …

SCI ALPINO. I gigantisti azzurri raggiungono velocisti e slalomisti in Argentina

Nuova tornata di partenze per le squadre di Coppa del mondo maschile con destinazione l’Argentina. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *