Home / Torino e Provincia / Cafasse / Calcio. Seconda Categoria. Il Cafasse Balangero è in paradiso

Calcio. Seconda Categoria. Il Cafasse Balangero è in paradiso

Bentornata Prima. Spegnete le radioline”. Il Cafasse Balangero mette la ciliegina sulla torta alla sua straordinaria annata. Il successo in casa dell’Agliè Valle Sacra regala alla truppa di Stefano Fioccardi la vittoria del campionato e il conseguente ritorno in Prima Categoria. Un anno dopo l’amara retrocessione è di nuovo ora di fare festa. Non è certo stato il più bel Cafasse Balangero della stagione quello che ha espugnato Agliè. La capolista ha patito la tensione e l’importanza della posta in palio. Gli alladiesi, ancora in piena bagarre per guadagnarsi un posto nei playoff, aggrediscono i gialloblu e sono padroni del match. Ai locali manca però la necessaria concretezza negli ultimi sedici metri: le tante amnesie della contratta difesa avversaria non vengono sfruttate a dovere. Dopo un destro appena alto di Coppo dal limite, al 20’ Sergio Guglielmetti ha la palla buona al limite dell’area piccola dopo una gestione sciagurata della retroguardia ospite, ma si perde in un controllo di troppo e Pagliasso salva tutto con un’uscita portentosa. Fioccardi è una tarantola davanti alla sua panchina inveendo contro la poca grinta dei suoi. Ma a venirgli incontro alla mezzora è il senso del gol di Frigerio che in evidente posizione di offside gira in rete di testa un traversone dalla sinistra di Boi. Il vantaggio però non sblocca la prima della classe. Margrotto da fuori chiama Pagliasso al balzo felino e dopo un contropiede non sfruttato a dovere da Michelotti, l’Agliè non approfitta di un altro buco difensivo dei gialloblu con la sfera che ballonzola a due passi dalla linea di porta senza che nessun biancoazzurro riesca a trovare il guizzo giusto. Alladiesi decisamente più in palla anche in avvio di ripresa, ma la sterilitá offensiva è una lacuna che nemmeno l’intervallo ha limato. Coppo prova a sorprendere Pagliasso con un arcuato piazzato che il numero uno gialloblu smanaccia in angolo. Con il passare dei minuti la gara si innervosisce e i biancoazzurri continuano a sprecare. Poco prima dell’ora di gioco Graziano si divora il pareggio con un sinistro troppo largo a pochi passi dalla porta. La confusione inizia a prendere il sopravvento con il Cafasse Balangero che, pur non rischiando più, non riesce mai a ripartire con efficacia. A 10’ dalla fine Feer indovina un velenoso piazzato da posizione defilata che sorprende Milano sul primo palo. È il gol che spazza via tutte le sofferenze della banda di Fioccardi e che mette il sigillo alla partita e soprattutto ad un campionato trionfale.

Commenti

Blogger: Roberto Vannicola

Roberto Vannicola
Cinque, Cinque, Cinque

Leggi anche

VOLLEY. Egonu rientra in Nazionale per la Final Six della Volleyball Nations League 2019

Il commissario tecnico Davide Mazzanti ha scelto le quattordici azzurre che prenderanno parte alla Final …

ATLETICA LEGGERA. Gli azzurri per la Coppa Europa dei 10.000 metri

Il direttore tecnico delle squadre nazionali Antonio La Torre ha comunicato i convocati per la Coppa Europa dei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *