Home / BLOG / VOLPIANO. Piazza XXV Aprile (terza puntata)

VOLPIANO. Piazza XXV Aprile (terza puntata)

Pochi giorni fa sono state posizionate in piazza XXV Aprile le “panchine” e i “dissuasori di posteggio”. Ho virgolettato questi due arredi urbani perché è di difficile comprensione la loro funzione se uno dovesse solo passare in auto (forse anche a piedi!) e dare un’occhiata sommaria a quello che continua ad essere ad oggi, 16 novembre, un “cantiere” da ultimare.

Non saprei, ma devo, da dove iniziare a “sparlare” di questo scempio: insieme di scarsa progettazione e cattivo gusto. L’estetica di questi oggetti è decisamente discutibile, non tanto per lo stile, quanto per il sito in cui sono stati ubicati che non è assolutamente consono ad accoglierli.

L’attiguità con la piazzetta antistante il comune “mi” avrebbe inoltre vista più propensa a cercare di mantenere con criterio un certo stile, mentre direi che ci stiano come i cavoli a merenda. Le panchine sono, oltre che distribuite come se qualcuno avesse lanciato una  manciata di lego sul pavimento, già rovinate e scheggiate. Spero siano state acquistate, come detto da qualcuno tra i commenti di un mio post sui social, in stock ad un prezzaccio perche’ fondi di magazzino.

I dissuasori del traffico (ne chiederò ragione) secondo un altro cittadino, data la forma e il colore dovrebbero essere fornite di una banda catarifrangente per essere ben visibili. La cosa sarebbe sicuramente utile, ma anche incredibile pensare a qualcosa di più deprecabile esteticamente.

Il posizionamento di basi piane su “cubetti” che in pratica non creano una superfice completamente livellata fa sì che la loro adesione non sia perfetta e quindi (come si vede dall’immagine) che due elementi combinati non combacino e creino un effetto che sa di disordinato e raffazzonato. Comunque potrei continuare ancora, ma penso di lasciare spazio alla libera espressione di cittadini e lettori che si sono già in parte scatenati sia sui social che personalmente. Giudizi positivi per ora non ne ho sentiti.

Commenti

Blogger: Monica Camoletto

Monica Camoletto
Qualcosa di cui sparlare

Leggi anche

alberto avetta

CANAVESE. Città metropolitana approva il piano dei lavori sulle strade

La Città Metropolitana di Torino ha votato all’unanimità la variazione al Documento unico di Programmazione …

VALPERGA. Compie 109 anni Franco Boggio, tifoso Torino più longevo

Ha attraversato due guerre mondiali, perdendo il padre nella prima e finendo prigioniero a El …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *