Home / Dai Comuni / VOLPIANO. Il Coronavirus fa paura: 59 casi e 7 decessi
Emergenza Coronavirus
Emergenza Coronavirus

VOLPIANO. Il Coronavirus fa paura: 59 casi e 7 decessi

Un sabato nero per Volpiano. I casi di cittadini positivi al Coronavirus sono aumentati del 50% nel giro di 24 ore, dai 39 di venerdì ai 60 di sabato. Uno di questi è poi risultato un falso positivo, portando il totale a 59. Sono ad oggi 7 le persone decedute, 2 delle quali nella giornata di ieri.

«L’incremento – spiega il sindaco Emanuele De Zuanne è dovuto principalmente al numero dei tamponi effettuati (fino a venerdì 107 e a sabato 172, con un aumento di 65 in un solo giorno), anche su soggetti senza sintomi».

Il gran numero di tamponi effettuati nelle ultime ore è dovuto al fatto che sono state fatte verifiche anche in una residenza per anziani (RSA), sia per il personale che agli ospiti anche se privi di sintomi. Dei 59 positivi sarebbero infatti una ventina i volpianesi nell’ambito delle case di riposo, tra personale e ospiti.

«Questo fatto e la conseguente messa in quarantena degli operatori risultati positivi genera, purtroppo, difficoltà nella gestione della casa di riposo – sottolinea il primo cittadino -. Così come già evidenziato nei giorni precedenti, l’amministrazione comunale è particolarmente attenta a questo problema, collaborando con le strutture e gli enti preposti nella corretta gestione dell’emergenza».

I test proseguiranno nei giorni successivi sulle altre Rsa di Volpiano (in totale sono quattro), e si prevede chiaramente un ulteriore ingente aumento dei positivi al Covid-19.

Sono 693 le verifiche delle autocertificazioni condotte dalle forze dell’ordine: hanno portato a 41 denunce penali e a 25 sanzioni.

Sono invece 20 i volpianesi in isolamento domiciliare, mentre per altri 31 è finita la quarantena.

Ieri inoltre è iniziata la distribuzione di generi alimentari e beni di prima necessità alle persone bisognose, organizzata dal Comune in collaborazione con la Caritas, nell’ambito della convenzione vigente tra l’amministrazione comunale, la parrocchia e l’Unione NET, e nel rispetto delle indicazioni del governo. Il servizio viene erogato in seguito alla presentazione di un modulo (scaricabile dal sito del Comune) nel quale si dichiara di trovarsi in situazione di bisogno economico in seguito all’emergenza Coronavirus. Il Comune invita comunque la cittadinanza a segnalare eventuali soggetti in stato di necessità ma impossibilitati a formulare la richiesta, inviando una e-mail all’indirizzo covid19@comune.volpiano.to.it, o telefonando al numero 011.9954530 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12).

L’analisi dei criteri per stabilire la graduatoria di assegnazione viene effettuata tramite i servizi socio-assistenziali dell’Unione NET (ente al quale aderisce il Comune di Volpiano) e prevede di considerare in via prioritaria i nuclei familiari in affitto, con disabili o minori di anni 14, a partire dai redditi più bassi.

La distribuzione dei pacchi alimentari avviene dalle 8.30 alle 11 nel salone parrocchiale dell’Oratorio San Giuseppe (via Re Arduino 6) ed è suddivisa in base alla lettera iniziale del cognome: ieri dalla A alla D, mercoledì dalla E alla M, venerdì dalla N alla Z. I beneficiari non devono portare borse o sacchetti e devono mantenere la distanza di sicurezza di un metro tra le persone.

«Abbiamo scelto – spiega De Zuannedi distribuire i generi alimentari attraverso il terzo settore perché lo riteniamo, in questa fase, il sistema più efficace. Ringrazio il parroco don Claudio e i volontari della Caritas per la disponibilità a fornire questo servizio in sinergia con l’amministrazione comunale, e tutti coloro che stanno collaborando con la Protezione Civile in questa grave emergenza. Martedì inizia anche la colletta alimentare nei principali centri commerciali e ringrazio le associazioni di alpini, bersaglieri e carabinieri per il supporto; in questo modo potremo raccogliere ulteriori prodotti per i pacchi alimentari, oltre a quelli che il Comune acquista tramite la Caritas con i fondi per la protezione civile».

A Pasqua e Pasquetta controlli intensificati

La Polizia Municipale di Volpiano, d’intesa con le altre forze dell’ordine operanti sul territorio, ha previsto un’intensificazione dei controlli nei giorni di Pasqua e Pasquetta, per verificare il rispetto dei provvedimenti emanati dal governo per contenere il diffondersi dell’epidemia da Coronavirus, in particolare per quanto riguarda il divieto di uscire di casa se non in caso di necessità ed esibendo l’autocertificazione circa le ragioni dello spostamento. «È fondamentale continuare a rispettare l’obbligo di restare in casa durante questa emergenza per contenere la diffusione del virus – conclude De Zuanne -. Si tratta senza dubbio di un sacrificio, a maggior ragione durante le festività pasquali, ma è il modo più efficace per ridurre i contagi e aiutare gli operatori sanitari a gestire questa emergenza».

Commenti

Blogger: Manuel Giacometto

Manuel Giacometto
La sfumatura

Leggi anche

Golf Club Settimo

GOLF. Al Golf Club Settimo si può giocare dal 18 maggio

Al Golf Club Settimo è finalmente tornato il sorriso. Da lunedì 18 maggio ha riaperto …

Baseball Club Settimo

BASEBALL. La prima squadra e l’Under 18 del Baseball Club Settimo sul diamante

“Si riparte con calma, ma almeno si riparte”. Luca Lavezzaro, responsabile della comunicazione del Baseball …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *