Home / Sport / VOLLEY. Il Giappone lascia a mani vuote l’Italia al debutto nella World Cup

VOLLEY. Il Giappone lascia a mani vuote l’Italia al debutto nella World Cup

Esordio amaro per la Nazionale Maschile nella World Cup. Gli uomini di Gianlorenzo Blengini, a Fukuoka, sono stati sconfitti con un netto 3-0 (25-17, 25-19, 25-21) dal Giappone padrone di casa al termine di una gara nella quale hanno sofferto l’atletismo e il maggiore agonismo dei nipponici, bravi a farsi trovare pronti davanti al proprio pubblico. Nel complesso quella odierna non è stata di certo la migliore Italia che non mai stata in grado di ostacolare e contrastare il gioco del Giappone, basato come da tradizione su delle grandi difese, ma anche da interessanti trame offensive supportate da una buona condizione fisico e atletica. Da questo punto di vista in evidenza gli attaccanti del Sol Levante Nishida e Ishikawa che oltre ai rispettivi 16 e 19 punti hanno regalato spettacolo. Per questa gara d’esordio Blengini ha scelto Sbertoli in palleggio, Nelli sulla sua diagonale, Piano e Russo coppia di centrali, Lavia e Kooy gli schiacciatori, Balaso libero.
Il Giappone è stato schierato con Sekita palleggiatore, Nishida opposto, Yamauchi e Onodera i centrali, Fukuzawa e Ishikawa gli schiacciatori con Yamamoto libero. Per Kooy esordio da titolare dopo la gara del 24 luglio a Civitanova contro la Slovenia quando assistette al match dalla panchina.
CRONACA – Nel primo parziale i padroni di casa sono partiti forte (6-1) riuscendo progressivamente a gestire le fasi di gioco fino nel finale quando, dopo aver fallito un primo set ball, sono poi riusciti a chiudere sul 25-17.
Secondo set nel quale gli azzurri sono apparsi ancora in difficoltà contro l’atletismo dei padroni di casa e in pratica mai in grado di organizzare delle controffensive adeguate al gioco organizzato dei nipponici che, come nel primo parziale, dopo aver fallito un primo set ball si sono portati sul 2-0 grazie al 25-19 che ha chiuso la seconda frazione.
Terzo set con Candellaro partito titolare al posto di Russo e Italia apparsa in leggera ripresa riuscendo a mantenersi a contatto (21-20, 22-21). Con il passare dei minuti però e proprio nel finale gli uomini di Nakagaichi sono stati bravi a riprendere in mano la situazione chiudendo in proprio favore set e match sul 25-21.

BLENGINI: Non sono soddisfatto del risultato. In avvio di gara abbiamo avuto delle difficoltà e non siamo riusciti a giocare una buona pallavolo. Ho provato a cambiare qualcosa durante la gara ma non è stato sufficiente” D’altronde la squadra è composta da ragazzi che si sono riuniti solo pochi giorni fa; ovviamente questa non vuole essere una giustificazione ma non è facile. Noi vogliamo fare il meglio possibile e migliorare durante la manifestazione”.
PIANO: “E’ sempre importante e bello giocare contro buone squadre ed oggi è stato così. Purtroppo noi oggi non siamo stati in grado di avere una buona partenza e questo ci ha penalizzato anche successivamente; in pratica non siamo riusciti quasi mai a stare a contatto con i nostri avversari. Il nostro obiettivo è quello di migliorare gara dopo gara”.

ITALIA-GIAPPONE 0-3 (17-25, 19-25, 21-25) 
ITALIA: Sbertoli 2, Nelli 12, Kooy 12, Lavia 7, Piano 1, Russo 4, Balaso (L). Cavuto 2, Candellaro 3, Antonov, Anzani. Ne: Zoppellari, Pinali, Pesaresi. All. Blengini
GIAPPONE: Fukuzawa 7, Yamauchi 6, Nishida 16, Sekita, Ishikawa 19, Onodera 8, Yamamoto (L). Shimizu 1, Yanagida, Fujii. Ne: Koga (L), Takano, Lee, Takahashi. All: Nakagaichi
Arbitri: Simonovic (SRB), Shaaban (EGY)
Durata set: 29’, 32’, 34’
Italia: a 5 bs 11 mv 7 et 18
Giappone: a 6 bs 13 mv 4 et 16

Gare del 1 ottobre 
Australia – Egitto: 1-3 (22-25, 25-21, 23-25, 18-25)
USA – Argentina: 2-3 (21-25, 18-23, 25-19, 25-21, 12-15)
Russia – Iran: 3-1 (25-21, 25-18, 24-26, 25-22)
Polonia – Tunisia: 3-0 (25-16, 25-23, 25-12)
Brasile – Canada: 3-0 (25-14, 25-22, 25-14)
Giappone-Italia: 3-0 (25-17, 25-19, 25-21)

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

ATLETICA LEGGERA. Arese premiato con la borsa di studio “Io credo in te”

Tre anni fa il grande atleta Orlando Pizzolato, due maratone di New York nel palmares, …

UISP. Dall’Attività Fisica Adattata alla Ginnastica Rilassante Mindfulness: tutti i corsi in programma

Con la ripresa delle attività istituzionali per questo nuovo anno sportivo 2019/2020, a seguito del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *