Home / BLOG / VISTRORIO. Terra madre e le donne della Valle: una rivoluzione garbata

VISTRORIO. Terra madre e le donne della Valle: una rivoluzione garbata

Nel salone polifunzionale del comune di Vistrorio si è tenuto l’evento “Terra madre, le donne della Valchiusella: una rivoluzione garbata”a cura della condotta Slow Food Valchiusella ed il Club Amici della Valchiusella, in occasione della giornata internazionale Terra Madre dell’8 dicembre. Un ritorno alla Terra e una valorizzazione maggiore delle donne è la“rivoluzione garbata”pensata da Carlo Petrini, fondatore Slow Food, necessaria attualmente per il benessere del pianeta e dell’uomo che partirà dalla riscoperta dei mestieri manuali ed agricoli ma anche dall’innata saggezza interiore femminile legata all’intuizione e l’empatia, in grado di guidare le generazioni future oltre il mercantilismo che regola i rapporti interpersonali ed economici della società. La giornata è stata suddivisa in due parti: “Il pomeriggio confidenziale”alle 16, un dibattito sui diritti e la tutela del pianeta e la cena “Convivium menù green” alle 20, per gustare le pietanze tipiche del luogo, cucinate dalle volontarie Slow Food Valchiusella e riscoprire il gusto del cibo salutare. “Dodici donne volontarie hanno risposto entusiaste al nostro invito, cucinando assieme le pietanze: ognuna si è messa in gioco preparando un piatto tradizionale ma reinventato ed insaporito con l’uso delle erbe spontanee che crescono in Valle, raccolte grazie alle nostre magistre delle erbe. Le nostre donne hanno dedicato tutta la loro vita a questo ed altri mestieri manuali: conoscono la straordinaria biodiversità della Valchiusella e la vogliono tutelare così come la varietà nel sapere fare e conservare dei mestieri di una volta che vogliono tramandare”spiega Laura Lancerotto, presidente del club amici Valchiusella e la Condatta Slow Food Valchiusella, organizzatrice dell’evento. Il cucinare assieme è uno di quei gesti dimenticati che vanno riscoperti per il piacere dei momenti condivisi, misurandosi a vicenda senza rivalità, scopo della rivoluzione al femminile di Slow Food e dell’attività che Lancerotto sta portando avanti. “Il pomeriggio confidenziale” si è aperto con la presentazione del libro di Luciana Cilento e Carola Benedetto,“La terra non è mai sporca” condotta dalla giornalista Maura Fassio mentre una proiezione di video di paesaggi mostrava la ricca bellezza della Natura del nostro pianeta. A seguire, il punto di vista di Luigi Bovio di Valchiusella.org e Simone Ravetto ricercatore universitario di Torino che ha parlato delle problematiche delle risorse delle montagne attuali durante l’intervento: “Parole ed emozioni: vita, natura e bellezza”. Infine, durante“Ca’ nostra, donne insieme”, tre generazioni di donne della Valchiusella si sono raccontate e confrontante sul tema della giornata ed, in particolare, sui mestieri artigianali delle donne e le antiche sapienzialità della Valchiusella.

Commenti

Blogger: Veronica Rossetti

Veronica Rossetti

Leggi anche

CIRIE’. Scoperto dai carabinieri un laboratorio clandestino: all’interno pessime condizioni igieniche e ‘lavoro nero’

Un laboratorio clandestino cinese adibito anche a dormitorio. È quanto ha scoperto i carabinieri In …

Incidente stradale

BRANDIZZO. Muore in un incidente in moto in Alta Provenza

Un 36enne di Brandizzo è morto in un incidente in una strada in Alta Provenza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *