Home / Dai Comuni / VILLASTELLONE. Sputa su manifesto di Salvini, archiviata l’accusa di vilipendio
Legge spazzacorrotti: a gennaio doveva andare in carcere per effetto di questa legge, ma il suo avvocato aveva chiesto alla Corte d'appello di Torino di non disporre l'arresto
Palagiustizia

VILLASTELLONE. Sputa su manifesto di Salvini, archiviata l’accusa di vilipendio

Il Tribunale di Torino ha disposto l’archiviazione di un procedimento contro un 26enne di Villastellone (Torino) che lo scorso 9 febbraio aveva sputato su un manifesto con la foto del ministro dell’Interno Matteo Salvini esposto in un gazebo della Lega. Era indagato di vilipendio a un organo dello Stato. L’episodio era stato documentato da un esponente del Carroccio che aveva chiamato i carabinieri, denunciato il giovane e poi pubblicato un video su Facebook definendo il giovane come un “fenomeno di sinistra”.
La procura di Torino, ricevuta la denuncia, ha iscritto il giovane per vilipendio e poi ha chiesto al gip l’archiviazione.
Il giudice ha stabilito che non esiste alcuna ipotesi di reato.
“Condividiamo pienamente le argomentazioni giuridiche alla base della decisione del Tribunale – spiegano i legali del 26enne, gli avvocati Andrea Castelnuovo e Frediano Sanneris -. Il punto, però, è che non si può utilizzare la via del processo penale a fini di propaganda e confronto politico, anche perché questo comporta oneri e costi per l’amministrazione della giustizia”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

SETTIMO. E il consigliere Olivieri resta in mutande durante la commissione

Si sa, siamo in estate, fa caldo e c’è una gran voglia di andare al …

VISTRORIO. Omicidio Moschini, l’imputato rischia l’ergastolo

Rischia l’ergastolo Alberto Diatto, 61 anni di Biella, per l’omicidio di Roberto Moschini, il sessantenne …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *