Home / Aziende / VIDEO. Con i “Business days” a Rivoli Re Italia apre le porte agli affiliati del domani

VIDEO. Con i “Business days” a Rivoli Re Italia apre le porte agli affiliati del domani

Si chiamano “Business days” e sono un’occasione unica.
E’ quella che Re Italia offre a tutti coloro che hanno il desiderio di conoscere, approfondire e, quindi, entrare a far parte della grande famiglia del network delle finestre. Insomma, a tutti coloro che sono alla ricerca di un’opportunità. Ma mica una qualsiasi. L’Opportunità, con la maiuscola.
In due giornate piene piene tenutesi a Rivoli, in uno dei negozi affiliati, si sono svolti i primi “Business days” organizzati da Re Italia per reperire agenti di vendita da inserire nella rete dei negozi del franchising.
Grazie alla notorietà che accompagna il marchio della coroncina dorata, che è garanzia di professionalità, serietà e successo, si sono presentati a decine per le selezioni curate dai collaboratori che, di Re Italia, hanno fatto e stanno ancora facendo la storia.
“Il franchising è una nascita, un mix dei successi e degli insuccessi degli anni passati che ci hanno fatto diventare quello che siamo oggi – riconoscono i formatori dei “Business days” -. A chi vuole fare un percorso di crescita, il franchising di Re Italia offre un’opportunità importante: al di là del business che può esserci dietro l’apertura di un negozio, c’è il fattore dell’arricchimento umano e lavorativo”.
“Abbiamo aperto le porte di casa nostra verso i possibili affiliati futuri – proseguono -. I Business days sono stati creati per cercare persone che abbiano voglia di affiliarsi a noi, per guardare quello che siamo e ciò che facciamo. Chi intravede l’opportunità che gli viene offerta può iniziare un percorso di formazione sui prodotti, sui gestionali che usiamo, ecc… ecc… Diciamo che sono il veicolo giusto per far saltare fuori quello che è nella nostra pancia, nel nostro stomaco, nel nostro modo di essere”.
A giudicare dall’entusiasmo suscitato e dalle risposte avute, a Rivoli i “Business days” di Re Italia hanno toccato le corde giuste.
“Mi è piaciuto tantissimo il colloquio avuto, dall’accoglienza famigliare all’ambiente giovane che ho trovato”. “Mi piacerebbe entrare in Re Italia per buona prospettiva di carriera”.
Chissà che, i sogni di molti, possano diventare realtà.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

MATHI. Droga: 20mila euro l’anno con marijuana km0, arrestato

Era arrivato a guadagnare fino a 20 mila euro l’anno coltivando marijuana a ‘km0’. Un …

IVREA. Manital: nessuna interruzione attività, si pagano stipendi

Nessuna interruzione delle attività imprenditoriali della Manital. Lo precisa la multiutility di Ivrea, con oltre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *