Home / BLOG / VICO. Nicolino: “Valchiusa certo non servirà a rattoppare i Bilanci”
Il sindaco Antonio Nicolino

VICO. Nicolino: “Valchiusa certo non servirà a rattoppare i Bilanci”

Dopo l’11 novembre e la vittoria del “Sì” al referendum che ha decretato la noscita del Municipio di  Valchiusa, , sindaco di Vico, ha risposto all’ex sindaco di Trausella,Michelangelo Boglino che lo ha accusato di voler approfittare della fusione di Vico, Meugliano e Trausella per mettere una pezza al buco in bilancio per i lavori della centrale elettrica di Vico. Boglino ha usato come scusa la perdita dell’identità comunale e la presunta solidità economica di Trausella per sostenere la sua personale battaglia contro la formazione del nuovo comune Valchiusa, puntando il dito contro Vico Canavese. A suo dire, Vico vorrebbe appropriarsi dei soldi destinati al comune di Trausella .Nicolino si oppone spiegando: “Si può anche essere contrari politicamente parlando ma non sparare a zero senza conoscere la reale entità dei fatti.Il progetto della centrale elettrica nasce grazie ad  un bando pubblico per garantire la distribuzione dell’energia a tutte le case di Vico. Dato che i fondi pubblici non erano sufficienti per terminare i lavori abbiamo acceso un mutuo per non gettare tutto alle ortiche. Non avrebbe potuto permettercelo se il nostro bilancio fosse stato così negativo come sostiene Boglino. L’intento della fusione non è spillare soldi al comune di Trausella ma redistribuire le risorse economiche che la regione ci invierà facendo riferimento ad un solo comune che rappresenta tutti e trarre, certo, beneficio ma senza voler fare preferenze per i lavori pubblici che dobbiamo concludere, nonostante saremo la nuova sede del municipio di Valchiusa. In verità, chi ha maggiori problemi sono realtà piccole come Trausella a cui l’ex sindaco dovrebbe pensare anziché creare malanimo puntando il dito contro i comuni vicino. Ricordo, tra l’altro, che l’ex sindaco compra regolarmente il pane ed il giornale nel nostro comune, perciò da parte nostra non abbiamo alcun problema nei suoi confronti. Non vedo perché lui dovrebbe averne nei nostri”conclude Nicolino.

Il sindaco di Vico Canavese Antonio Nicolino soddisfatto dell’80 per cento dei sì dei suoi concittadini alla fusione dei comuni di Vico, Meugliano e Trausella, attende l’ulteriore conferma per l’avvallo della creazione del comune di Valchiusa da parte della Regione e spiega: “Essendoci stata una netta opposizione e il malcontento del comune di Trausella, gli organi regionali hanno deciso di muoversi con cautela nella direzione già decisa a maggio, quella di concludere l’anno 2018 con la creazione di due nuovi comuni in Valchiusella per agevolare l’elargizione dei fondi ed eliminare le spese burocratiche necessarie al mantenimento di tanti enti differenti aumentando la qualità dei servizi pubblici. Per non creare scontenti futuri si è deciso che i tre comuni si riunissero di nuovo in consiglio per confermare il sì alla fusione”.

La Regione ha quindi preso provvedimento al no di Trausella, chiedendo ad ogni comune una delibera del referendum prima del decreto legge regionale definitivo. “Il consiglio di Trausella è stato il primo venerdì 16 novembre a decidere a favore della fusione con una delibera, non certo per fare un dispetto ai suoi concittadini ma per garantire continuità di servizi alla popolazione, una decisione necessaria viste le piccole dimensioni del comune. A volte occorre fare scelte politiche che non piacciono a tutti per il bene collettivo”.

La popolazione di Vico, invece, ha risposto molto positivamente alla decisione presa dalla giunta comunale che si è nuovamente riunita lunedì 19 confermando la sua posizione favorevole. La possibilità di chiudere il bilancio in positivo a fine anno, senza l’acqua alla gola per le perdite dovute ai lavori pubblici, è la ragione principale espressa nella delibera dalla giunta. I consiglieri di Meugliano si riuniranno mercoledì 20 novembre per l’ultima approvazione necessaria della legge a favore della creazione di Valchiusa. Nonostante la campagna portata avanti dall’ex sindaco di Trausella, Michelangelo Boglino, Vico sarà il municipio del nuovo comune e la Regione garantirà dei fondi e della agevolazioni fiscali per riuscire a rinvigorire i singoli bilanci . “L’avvallo da parte dei miei cittadini era importante e sintomo di intelligenza da parte loro nel capire la situazione” conclude Nicolino.

Commenti

Blogger: Veronica Rossetti

Veronica Rossetti

Leggi anche

CIGLIANO. Chiude la scuola dell’infanzia, protesta dei genitori sotto il Municipio

CIGLIANO. Chiude la scuola dell’infanzia, protesta dei genitori sotto il Municipio. Sit-in di protesta di …

Imparare da Olivetti – I negozi

Sulla storia della Olivetti sono state scritte pagine e pagine di approfondimenti ed analisi. L’esperienza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *