Home / In provincia di Torino / VIALFRE. Riapre il frantoio, tanti riconoscimenti per l’Associazione Piemontese Olivicoltori

VIALFRE. Riapre il frantoio, tanti riconoscimenti per l’Associazione Piemontese Olivicoltori

La stagione olivicola procede celermente. La fioritura è quasi conclusa e l’Associazione Piemontese Olivicoltori (Asspo) prevede una spettacolare produzione. “Probabilmente – dice il tecnico – si raddoppierà la produzione rispetto all’anno precedente”. A darne la notizia è il Presidente Pierluigi Baratono, presidente dell’Asspo, nata proprio a Vialfrè nell’ottobre 2013 per “valorizzare, promuovere e diffondere l’olivicoltura nelle aree vocate del Piemonte e della Valle d’Aosta”.

“Le condizioni meteo invernali – sottolinea il direttivo – sono state ottimali, la pioggia ha favorito la crescita di nuovi germogli. I danni del gelo sono un lontano ricordo e le piante fruttano ripagando gli agricoltori degli sforzi compiuti. L’olio, però, è poco rispetto alle richieste e siamo costretti a fare una selezione”.

Da inizio 2014 l’Associazione è stata protagonista di manifestazioni quali la “Tre giorni per il giardino” di Masimo ed tra gli organizzatori di “Ramuliva” a marzo, proponendo gli oli piemontese ad un pubblico sempre maggiore, con tanto di percorsi ludico didattici per i bambini, che si sono anche cimentati nella produzione di biscotti realizzati utilizzando l’Olio Extravergine di Oliva Piemontese messo a disposizione dal tecnico Antonino De Maria. Gli sforzi dell’Asspo sono stati inoltre premiati durante l’ultima fatica: “Ortinfestival” presso la Reggia di Venaria Reale,38500 visitatori dal 30 maggio al 2 giugno. La chef Mariangela Susigan del ristorante la Gerdenia di Caluso ha voluto omaggiare l’Associazione con la creazione di un piatto speciale “Insalatina di semi di canapa fiori dell’orto e caprino, erba buona”, condita con olio Besuc dell’azienda Mimosa di Pinerolo.

“Cosa ci aspetta? Tanto lavoro e tanta collaborazione per essere sempre più presenti sul territorio – sottolinea Baratono – . Oltre alle cure rivolte alle piante, il lavoro maggiore riguarda l’apertura del frantoio oleario a Vialfrè, gestito direttamente dall’Asspo per i propri associati. L’ottimale conduzione dello scorso anno ha permesso l’ottenimento di oli di ottima qualità molto apprezzati anche in importanti concorsi oleari”. L’apertura è prevista da metà ottobre.

L’Asspo sarà anche presente a “Gli Orti de La Malpenga” dove si incontreranno i migliori produttori del Piemonte aVilla La Malpenga, proprietà di Vittorio Buratti, industriale del settore tessile che per primo propose il made in Italy nel mondo. A settembre le insalate saranno nuovamente protagoniste, stavolta presentate con il “nostro” ottimo olio piemontese.

 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Carabinieri (foto d'archivio)

TORRAZZA. Proiettile contro un’abitazione: “Temiamo arrivi dal poligono”

Un solo sparo, in pieno giorno ha colpito la porta della villa di una coppia …

CHIVASSO. Massimiliano Modena e le sue foto che “parlano”

“La fotografia è il grande amore della mia vita. Sono specializzato, in particolare, in reportage …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *