Home / In provincia di Torino / VIALFRE’. Festa del compost

VIALFRE’. Festa del compost

Appuntamento dedicato all’ambiente, e alle corrette abitudini legate al riutilizzo dei rifiuti, sabato mattina 28 febbraio a Vialfrè! Dalle 10,30 si è svolta la “Festa del Compost” organizzata da Comune ed Scs, nell’ambito del progetto avviato meno di un anno fa con l’acquisto e collocazione di un piccolo chalet in legno in Piazza Bovetti. Ai partecipanti sono stati distribuiti i sacchetti del primo compost ricavato dando la possibilità alla comunità di smaltire i rifiuti organici presso la casetta, grazie anche alla presenza costante di Mauro Berno, volontario che si occupa di aggiungere quotidianamente materiale legnoso “strutturante”, e alla supervisione periodica di un tecnico agronomo, l’Ingegner Marchesi.

Erano presenti il Sindaco Pietro Gianoglio Vercellino insieme alla Giunta e ai consiglieri del gruppo di minoranza, il responsabile delle relazioni esterne di Scs Ferdinando Giuliano, il Presidente del Consorzio Canavesano Ambiente Maurizio Cieol,il Sindaco di Bairo Albana Bertodatto, Nevio Perna per Legambiente.

L’iniziativa rientra nel progetto C3PO, finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Programma transfrontaliero Italia-Francia Alcotra, a cui il CCA aderisce. Obiettivo è sperimentare modalità per ridurre la quantità di scarti organici nei rifiuti, in particolare nei territori decentrati, maggiormente distanti dagli impianti di smaltimento. Il Consorzio aveva già promosso il compostaggio domestico individuale, rilanciato negli scorsi anni anche attraverso il precedente progetto transfrontaliero R2D2. Con lo chalet, si vuole offrire un’opportunità in più a coloro che non possono effettuare il compostaggio individuale perché non dispongono di un’area verde ma anche ai turisti.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

VOLPIANO. Luigi Lia a “Chi l’ha visto?”, è scomparso da due mesi

Sono passati due mesi e non c’è ancora traccia di Luigi Lia,  il volpianese di …

NOLE. Vittorio Bartesaghi a processo per esercizio abusivo della professione

Pensavano che non potesse esercitare la sua professione, quella dell’architetto, per alcuni precedenti penali. E …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *