Home / Dai Comuni / VERRUA SAVOIA. Servono più sicurezza ed opere pubbliche

VERRUA SAVOIA. Servono più sicurezza ed opere pubbliche

Monica Tromba, 36 anni. Lavora come geometra e vive a Verrua dal 2007, dove ha anche il suo studio. Ha fatto parte della Pro Loco e aiuta spesso le associazioni locali con le pratiche necessarie per lo svolgimento degli eventi.

Hai avuto precedenti esperienze nell’amministrazione pubblica?

No, ma in quanto geometra ho avuto a che fare molte volte con gli enti pubblici. Lavoro in diversi comuni e conosco la realtà delle diverse amministrazioni comunali.

Perché hai deciso di candidarti?

Per due motivi. Voglio dare il mio contributo verso il paese in cui vivo e nel quale voglio rimanere in futuro. In secondo luogo credo che sia un’esperienza utile a tutti, in modo che il cittadino possa comprendere quali siano i problemi per chi amministra.

Perché hai scelto proprio la lista di Paola Moscoloni?

Ho molta stima di Paola e mi piace come ha amministrato in questi anni. Ha messo in piedi una bella squadra ed è stato fatto molto. È chiara e precisa, trovo che sia giusto darle l’occasione per farle continuare il suo operato.

Ti ritieni soddisfatta dalla presente amministrazione?

Si, non vedo delle criticità. Dal punto di vista burocratico mi accorgo che spesso le lamentele sono dovute al fatto che non si ha la possibilità di vedere l’iter che vi è dietro, mentre l’amministrazione è continuamente al lavoro per tutta la popolazione. Inoltre ho apprezzato i lavori compiuti alla scuola e l’installazione dell’illuminazione sul ponte che porta a Crescentino. Questi lavori sono stati criticati, ma ha indubbiamente aumentato la sicurezza dei cittadini.

Non sono stati anni facili per le amministrazioni comunali, basta pensare a Chiara Appendino, Virginia Raggi o Mimmo Lucano. Pensi che rispetto alle grandi città le realtà più piccole siano meglio gestibili?

Qui ci sono situazioni meno complicate da gestire e aspetti differenti. Le leggi sono le stesse ma vanno applicate al territorio in maniera diversa.

Tra i sindaci sopra indicati (o altri), identifichi un modello a cui ogni sindaco debba fare riferimento?

No perché credo che occorra trarre ispirazione dalle peculiarità che vengono amministrate con successo, senza identificare un singolo modello di riferimento.

Di cosa ha maggiormente bisogno Verrua?

Di continuare nella direzione delle opere e dei lavori pubblici. Inoltre credo che sia necessario valorizzare il territorio rendendo Verrua più attrattiva, sia dal punto di vista del turista sia dal punto di vista dell’investitore.

Dove ritieni di poter offrire il tuo miglior contributo?

Sicuramente nei lavori pubblici. Mi occupo di un settore tecnico e credo di poter essere utile in senso urbanistico.

Credi che la tua lista vincerà?

Non riesco a fare un pronostico, ma mi auguro che in ogni caso si faccia del bene per il territorio. A prescindere da chi vincerà credo che ci sarà una collaborazione tra futura minoranza e maggioranza.

Rispetto alla lista avversaria cosa credi di offrire in più?

Continuità, poiché sostenendo Paola si sostiene un’amministrazione che potrà fare molto durante un secondo mandato.

Quale sarà il vostro primo intervento?

C’è tanto che si potrebbe fare, come la costruzione della piazza dove sorgeva l’edificio recentemente demolito in zona San Giovanni o la messa in sicurezza della camminata che porta dalle scuole al Valentino.

Vuoi fare un appello al voto?

Se gli elettori ci conoscono, conoscono anche la nostra serietà. Siamo tutti impegnati nel territorio e se ci concederanno la loro fiducia potremmo fare molto.

Commenti

Blogger: Matteo Micciché

Matteo Micciché
Misi

Leggi anche

CHIVASSO. Floriana Ferrero e i cavalli: una passione che diventa essenza stessa della vita

Come nasce una passione? Una passione di quelle che diventano motivo di vita e essenza …

IVREA. A spasso per la città che riprende vita con Rita (parte seconda)

A spasso per la città che riprende vita con la Signora  Rita Munari, parte seconda. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *