Home / Dai Comuni / VERRUA SAVOIA. “Moscoloni, quale strada hai intrapreso?”
In foto il gruppo consiliare di maggioranza guidato da Mauro Castelli

VERRUA SAVOIA. “Moscoloni, quale strada hai intrapreso?”

Riceviamo e pubblichiamo la replica del gruppo consiliare di maggioranza del sindaco Mauro Castelli all’intervista rilasciata dalla capogruppo di opposizione Paola Moscoloni al nostro giornale, sul numero in edicola martedì 18 agosto 2020. L’intervista è pubblicata anche sul sito internet www.giornalelavoce.it.

Come gruppo di maggioranza dell’Amministrazione Comunale di Verrua Savoia, ottemperando al principio di trasparenza, diamo breve risposta alle dichiarazioni dell’intervista dell’Avv. Paola Moscoloni, capogruppo di minoranza.

Le opere pubbliche cominciate durante il suo mandato, se pur discutibili, sono state modificate (la nuova piazza San Giovanni ma anche il percorso pedonale), non per lasciare il segno ma per apportare delle migliorie. Non neghiamo il fatto che gli interventi di manutenzione e le opere eseguite nel nostro primo anno di mandato siano state fatte con contributi statali, ricordiamo, anzi, che l’avanzo di amministrazione sono soldi del Comune, soldi pubblici, che è pur sempre meglio usare con discernimento anziché per velleità da campagna elettorale. Inoltre, per chi non fosse avvezzo alla lettura del bilancio, i 500mila euro citati riguardano per lo più fondi vincolati, quindi non spendibili.

Non possiamo negare la fortuna di aver trovato dei bravissimi dipendenti, infatti, è stato proprio l’Ufficio Tecnico a consigliarci la sostituzione delle luci obsolete di località Rocca, non ci risulta nessun feedback da parte della minoranza.

Per quanto concerne la documentazione sulla fortezza di Verrua Savoia, la Fondazione (proprietaria dei luoghi) si è sempre resa disponibile per la consultazione degli atti.

In materia di comunicazione e trasparenza, crediamo che parlino di più i fatti;  il sito e tutti i canali del Comune sono costantemente aggiornati e le modalità di esecuzione degli ultimi Consigli Comunali, rammentiamo all’Avv Moscoloni, sono state concordate, coinvolgendo entrambi i capigruppo.

Venendo all’apertura del Coc, il secondo nel nostro primo anno di mandato, facciamo presente che del primo (emergenza alluvionale del mese di novembre 2019) nessuno della minoranza pare essersene accorto. Per concludere, abbiamo ricevuto come sola offerta di collaborazione, durante l’emergenza covid 19, il supporto per la scelta dei beneficiari dei buoni spesa che, come giustamente ha riportato l’Avv. Moscoloni, riteniamo una competenza dei servizi sociali. Nessuna proposta di aiuto è stata fatta per dare un supporto pratico in Comune, per imbustare o consegnare le mascherine. Pare però che nel mese di aprile, in piena emergenza epidemiologica, fosse più importante per il capogruppo di minoranza, sollecitare la Prefettura per ottenere una risposta sull’incandidabilità dell’attuale Sindaco. Risposta che abbiamo ricevuto in data 7 maggio e che legittima il nostro Consiglio.

La nostra amministrazione ha scelto la propria strada: vicinanza ai cittadini, fare comunità, sostenere i più deboli, collaborare in reti territoriali, portare bellezza e creare opportunità… La strada sulla quale continuerà l’Avv. Moscoloni invece non l’abbiamo ancora capita.

Il gruppo di consiliare

di maggioranza

di Verrua Savoia

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CORONAVIRUS ciriè lanzo

Covid: ospedali della To4 al collasso. Vercellino tace come la scimmietta….

E te pareva che il nuovo commissario dell’Asl To4 Luigi Vercellino non sviluppasse in poche …

Da mercoledì anche a Ivrea “drive in” per i tamponi

Da mercoledì 28 ottobre sarà operativo il nuovo Punto di accesso diretto (senza prenotazione) di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *