Home / In provincia di Vercelli / VERCELLI. Torna la corsa dei buoi a Caresana, protestano gli animalisti

VERCELLI. Torna la corsa dei buoi a Caresana, protestano gli animalisti

Blitz degli animalisti, questa mattina nel municipio di Caresana (Vercelli), centro della bassa Vercellese dove domenica, in onore di San Giorgio, patrono di Caresana, si corre la 783esima corsa dei buoi. Sei animalisti indipendenti hanno fatto irruzione nel municipio esponendo uno striscione con la scritta “stop corsa dei buoi – stop animal abuse”. I militanti sono stati fermati e portati in questura a Vercelli per accertamenti.
“Piena solidarietà da parte nostra – dicono dal Movimento 100%animalisti – ai militanti che hanno protestato contro la vergognosa corsa dei buoi in questo paesotto, dove evidentemente sono rimasti all’età della pietra”. Il movimento si è offerto di prestare assistenza legale ai sei animalisti, che hanno tentato invano di incontrare il vicesindaco, Elio Binelli. “Far correre questi animali è un fatto intollerabile – hanno detto durante il blitz -. Non sarà il terriccio che quest’anno sarà buttato per la prima volta sull’asfalto prima della gara a rendere meno intollerabile e più etica la corsa”.
Le proteste accompagnano ormai da qualche anno i festeggiamenti in onore di San Giorgio a Caresana. L’anno scorso il portone della piccola chiesa di San Giorgio era stato imbrattato con vernice di colore rosso sangue. In occasione delle due corse – l’altra, ad Asigliano, si tiene nella seconda domenica di maggio – sono stati organizzati presidi delle associazioni animaliste per protestare contro i presunti maltrattamenti alle bestie.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

VALDUGGIA. Boscaiolo si ferisce nel Vercellese, soccorso con elicottero

Un uomo di 57 anni è rimasto gravemente ferito oggi pomeriggio durante il taglio di …

arresto

VERCELLI. Violenza donne: maltratta compagna per anni, arrestato

Maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale, lesioni e minacce. E’ accusato di numerosi reati, avvenuti tra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *