Home / Piemonte / VERCELLI. I pendolari scrivono alla Regione: “Non crediamo più alle promesse”
Treni intercity

VERCELLI. I pendolari scrivono alla Regione: “Non crediamo più alle promesse”

“Non crediamo più alle molteplici promesse che riceviamo di volta in volta, abbiamo bisogno di risultati concreti”. Termina così la lunga lettera che il Coordinamento Pendolari Vercelli-Milano ha rivolto all’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte, Francesco Balocco, denunciando continui disservizi e ritardi sulla tratta.
“I problemi sono sempre gli stessi – scrivono i portavoce – temperature inadeguate, gelate in inverno e bollenti in estate, mancanza di comunicazione a bordo treno in caso di soste prolungate o di ritardi, controlli praticamente inesistenti. Un problema, questo, più volte denunciato perché la presenza di persone senza alcun titolo di viaggio comporta un problema a livello di sicurezza dei passeggeri regolari”.
Sui ritardi, il Coordinamento sostiene che “i vertici Trenitalia continuano a sbandierare un miglioramento della puntualità dei loro treni in realtà inesistente. Non ci stancheremo mai di ribadire che il ritardo dovrebbe essere un’eccezione, non la regola”. Su 81 viaggi monitorati dal comitato nel 2019, solo 20 sono arrivati a destinazione in orario, con ritardi sul 75% dei treni. “Il totale dei minuti di ritardo accumulati – concludono – è di 455 minuti, più di 7,5 ore, con una media di 5,61 minuti a viaggio”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

LANZO – Sabato 21 settembre la biblioteca presenta La Druida di Margùn

Lungamente attesa e annunciata, sabato 21 settembre alle ore 16.30 presso il salone Atl di …

ASTI. Litiga col futuro cognato e lo accoltella, arrestato

Un 30enne albanese ha ferito a un braccio e alla spalla, con due coltellate, un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *