Home / In provincia di Vercelli / VERCELLI. Gay: flashmob contro Cannata, si dimetta

VERCELLI. Gay: flashmob contro Cannata, si dimetta

Presidio di protesta, ieri pomeriggio davanti al municipio di Vercelli, per le frasi omofobe di Giuseppe Cannata, che si è dimesso da vicepresidente del Consiglio comunale. Al flash mob, organizzato dal comitato Arcigay Rainbow Vercelli Valsesia, ha preso parte una settantina di persone, tra cui rappresentanti del mondo sindacale di Cgil, Cisl e Uil. “Chiediamo a gran voce le dimissioni di Cannata anche da consigliere comunale – ha detto la presidente di Arcigay Vercelli Valsesia, Giulia Bodo -, anche se “cuor di leone” oggi ha preferito non presentarsi. Dimissioni subito e basta odio istituzionale”. Bodo ha chiesto anche al sindaco, Andrea Corsaro, di revocare le deleghe all’assessore Pozzolo, autore di un post contro un abusivo di casa popolare che ha scatenato altrettante polemiche. Una delegazione di manifestanti è salita al primo piano del municipio portando i cartelli di protesta fino alla sala consiliare, dove è in corso l’assemblea civica su bilancio e opere pubbliche, e dove verranno discusse due mozioni presentate dalla minoranza su Cannata e Pozzolo.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

SALUGGIA. Don Triminì nominato Delegato di Curia per la gestione amministrativa

Volendo rendere sempre più incisiva l’azione degli uffici amministrativi e pastorali della Curia, l’Arcivescovo mons. …

TRINO. La Commissione sulla centrale “Fermi” convocata dal sindaco per il 13 agosto

Da quando, più di un anno fa, si è insediata la nuova Amministrazione comunale, la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *