Home / In provincia di Vercelli / VERCELLI. Carabinieri: morì in conflitto a fuoco, commemorazione Vinci

VERCELLI. Carabinieri: morì in conflitto a fuoco, commemorazione Vinci

L’Arma dei Carabinieri ha ricordato l’appuntato Salvatore Vinci, medaglia d’oro al valori civile alla memoria, morto in un conflitto a fuoco il 28 gennaio di trent’anni fa.
La giornata ha visto diversi momenti commemorativi, tra cui l’omaggio alla lapide sul luogo dell’omicidio, lungo la provinciale per Villarboit, la deposizione di una corona d’alloro al monumento all’Arma e una messa in suffragio.
Presente il comandante dei carabinieri di Vercelli, Andrea Ronchey, e la sindaca di Vercelli, Maura Forte. Attorno alla signora Vanda Rege, vedova di Vinci, si è stretto anche il comandante della legione carabinieri Piemonte e Valle d’Aosta, generale Mariano Mossa, giunto a Vercelli per l’occasione.
Vinci morì durante un conflitto a fuoco con tre rapinatori che avevano assaltato un furgone postale. Nonostante le ferite, il militare contribuì alla cattura dei responsabili, nonché al sequestro di numerose armi e al recupero dell’intera refurtiva.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

ROASIO. “Furto satanico”, ma la statua della Madonna era solo stata spostata

Quando la statua era sparita il parroco reggente di Roasio (Vercelli), don Jarek Dobkowski, aveva …

CRESCENTINO. Greppi punge la Scuncio: «Ma il Pd c’è o non c’è?»

Ovviamente siamo nell’ambito del «segreto di Pulcinella»: tutti sanno che, come la lista “Insieme per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *