Home / Piemonte / VERBANIA. Vendita azioni Veneto Banca, chiesti 41 rinvii a giudizio

VERBANIA. Vendita azioni Veneto Banca, chiesti 41 rinvii a giudizio

La Procura di Verbania ha chiesto 41 rinvii a giudizio tra ex vertici e ex dipendenti di Veneto Banca. Truffa aggravata il reato contestato ai dipendenti, in concorso tra loro, con i vertici di Veneto Banca.
Il sostituto procuratore, Sveva De Liguoro, contesta il ‘misselling’ nella vendita delle azioni ex Veneto Banca. In pratica i vertici, di concerto con i dipendenti, avrebbero compiuto atti idonei ad eludere la direttiva europea Mifid ed il regolamento congiunto Banca di Italia – Consob.
Ettore Francioli, presidente del Movimento difesa del Cittadino di Verbania, annuncia che l’associazione si costituirà parte civile anche per conto dei numerosi risparmiatori assistiti.
Il periodo contestato va dal 2012 al 2016. L’udienza preliminari davanti al gip Beatrice Alesci è fissata il 15 maggio. Il periodo contestato agli indagati è quello che va dal 2012 al 2016.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

TORINO. Addio a Marella, la moglie di Gianni Agnelli

Elegante, raffinata e riservata. Un volto antico e quel collo lunghissimo che portò lo scrittore …

Procura

TORINO. Ruba in supermarket, patteggia ma fa annullare sentenza

Viene sorpreso mentre tenta di rubare in un supermercato quattro bottigliette di liquore, due mesi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *