Home / Dai Comuni / VENARIA/DRUENTO. Sindaci incontrano Asl e Cissa sul socio assistenziale

VENARIA/DRUENTO. Sindaci incontrano Asl e Cissa sul socio assistenziale

Nuova riunione da parte del Comitato dei Sindaci del distretto sanitario di Venaria dell’Area metropolitana nord nella sede del Cissa di Pianezza.

Alla presenza del nuovo direttore del distretto, la dottoressa Mara Simoncini, e del direttore del “Consorzio intercomunale per i servizi socio assistenziali”, il dottor Antonio Colonna, i sindaci di zona – fra cui Venaria e Druento – si sono confrontati sulla qualità e quantità dei servizi sanitari e socio-sanitari che vengono assicurati ai cittadini del Distretto. 

Tema del giorno sono stati i servizi dedicati alle persone con bisogni sanitari e sociali caratterizzati da interventi di lungo-assistenza per la presenza di malattie croniche e invalidanti. 

Per i primi cittadini, l’obiettivo primario è quello di una “maggiore informazione da parte dell’Asl sulle risorse destinate al nostro territorio e sulla programmazione dei servizi. Al riguardo ricordiamo che l’ultimo Piano di Attività Territoriale è stato presentato nel 2015. Ci sono tante carenze nei servizi che vengono erogati, con eccessivi tempi di attesa nell’erogazione degli interventi”. 

Il problema principale riguarda l’assistenza domiciliare per anziani non autosufficienti e disabili. Ma anche l’inserimento in strutture residenziali e in centri diurni dei pazienti, così come gli interventi territoriali a favore delle persone disabili o minorenni. 

Problemi di cui si farà carico il neo direttore di distretto, che ha anche precisato come tra le sue priorità vi sia “una revisione delle modalità di funzionamento delle commissioni di valutazione della non autosufficienza” ma anche di “ricercare servizi alternativi che consentano di garantire una maggior assistenza domiciliare a sostegno delle famiglie”. 

Gli stessi sindaci, infine, hanno chiesto all’Asl To3 di mantenere la “promessa” fatta tempo fa, ovvero di destinare le risorse che si liberavano con la conclusione dei lavori di realizzazione dell’ospedale di via Don Sapino a Venaria per potenziare i servizi sanitari territoriali.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CIRIÈ. Al via il progetto per l’alloggio solidale femminile

Il primo progetto di “Alloggio solidale”, destinato a soggetti di sesso maschile, nacque a Ciriè  …

Roberto Bonome, consigliere Lega di Rivarolo

RIVAROLO. Sottopasso, Bonome: “Non bisognava aspettare il morto”

Una ferita aperta nel cuore dei canavesani la morte di Guido Zabena, operaio di Favria …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *