Home / BLOG / VENARIA. Rivoluzione dei mercati cittadini
venaria, misure anti coronavirus
Il commissario prefettizio Laura Ferraris

VENARIA. Rivoluzione dei mercati cittadini

La “Fase 2” dell’emergenza Coronavirus porta ai primi cenni di semi normalità. E uno di questi è certamente l’ampliamento dei giorni di mercato. Che passano da due a quattro.
Fino alla scorsa settimana, infatti, il commissario straordinario Laura Ferraris e il comandante della polizia locale, Luca Vivalda, avevano optato per due giorni la settimana. Ovvero il mercoledì e il venerdì, sempre dalle 8.30 alle 13, in piazza De Gasperi.
Invece, da questo martedì, i mercati diventeranno quattro: martedì, mercoledì, giovedì e sabato. Sempre nella medesima piazza. I banchi potranno essere solamente di genere alimentare e fiori, come prevedono i Decreti governativi e le ordinanze regionali.
Il numero di banchi che potranno essere posizionati nell’ampio piazzale saranno i seguenti: il martedì, saranno 31 i posti (62 persone contemporaneamente presenti in piazza), il mercoledì 30 (60 persone), il giovedì 33 (66 persone) e il sabato con 46 posti (92 persone).
Come nella “Fase 1”, non è prevista la possibilità di presenza degli “spuntisti”, ovvero coloro che non sono titolari del posteggio fisso.
L’accesso sarà sempre regolato da vigilantes, con la polizia locale che potrà a campione misurare la temperatura corporea con il termoscanner. Inoltre, gli ingressi saranno contingentati e saranno a distanza rispetto all’uscita, sempre dal lato di via Giacomo Leopardi. Ogni utente potrà entrare nel mercato solo se indosserà la mascherina. I generi alimentari potranno essere toccati esclusivamente dai venditori, che dovranno imbustare e consegnare la merce a distanza di sicurezza. 
Gli stessi ambulanti, infatti, dovranno essere dotati di dispositivi di protezione individuale e dovranno organizzare i banchi in modo tale da mantenere le distanze tra i vari clienti.

Commenti

Blogger: Claudio Martinelli

Claudio Martinelli
Giornalismo "reale"

Leggi anche

CHIVASSO. Coronavirus, lockdown, ripartenza e amici a quattro zampe: il racconto del dottor Muzio

Carlo Muzio, conosciutissimo veterinario chivassese che insieme al dottor Fernando Naretto e alla dottoressa Ilenia …

IVREA. Via libera al progetto “Ico Valley – Human Digital Hub”

Via libera a ‘Ico Valley – Human Digital Hub’, progetto destinato a rivitalizzare una parte …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *