Home / Dai Comuni / VENARIA. Oltre all’amianto c’è di più. Nei cimiteri…

VENARIA. Oltre all’amianto c’è di più. Nei cimiteri…

Se la battaglia sull’amianto pare essere stata accantonata, visto la ormai imminente conclusione dei lavori di bonifica, nei cimiteri cittadini esplode ora la polemica riguardante la sicurezza.

A far scoppiare il “bubbone” ci pensa Valter Perin, presidente del “Comitato contro i soprusi nei cimiteri di Venaria”, che ad oggi conta una settantina di iscritti in pochissime settimane.

Perin, nei giorni scorsi, ha compiuto un giro di perlustrazione dei camposanti di Altessano e di quello generale di Venaria, in viale Giordano Bruno.

“Ed in entrambi la situazione è davvero assurda – commenta Perin – i muri sono pieni di inflitrazioni,  a volte emerge il cemento armato, cadono dei calcinacci. E se piove diventa un pantano, creando non pochi disagi ai fruitori, che nella maggior parte dei casi sono anziani”.

E per il presidente del Comitato questa è una vera “vergogna. Per due anni ci hanno chiuso i cimiteri per via della presenza di amianto, per questioni di sicurezza. Millequattrocento morti tombati per sempre sotto terra per una decisione della Giunta, questo quando le due strutture sono fatiscenti e gli operai delle ditte hanno bonificato senza alcuna protezione. Non c’è rispetto per i morti e non c’è rispetto per i parenti dei defunti, che ogni volta che si recano nei due cimiteri per posare un fiore o per pregare è a rischio la loro incolumità”.

Per Perin “è palese che questa Giunta, per la maggior parte composta da non venariesi, non ha a cuore i nostri defunti, sennò avrebbero messo in sicurezza tutte e due le strutture e non avrebbero fatto solo la bonifica dell’amianto”.

A fare chiarezza ci pensa l’assessore Giuseppe Roccasalva: “E’ vero. I cimiteri hanno dei problemi ma non ci sono pericoli per l’incolumità dei cittadini che si recano ogni giorno a trovare i loro cari. Saremmo dei pazzi a lasciare aperte delle zone se fossero inagibili”.

Roccasalva precisa anche che a breve “cercheremo di capire come agire per andare a compiere gli interventi nei due cimiteri. Dovrebbero essere lavori in capo a Vera Servizi, perché sono di natura ordinaria e non straordinaria. Ma ora stiamo cercando una soluzione ottimale per intervenire già nell’anno nuovo, inserendoli nel piano triennale delle opere pubbliche”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

IVREA. Solidarietà alla ragazza di colore

Segno di un clima diverso, di un clima malato Non esistono le razze, il cervello …

VAL DI CHY. Migrante si tuffa nel torrente Chiusella, morto annegato

I vigili del fuoco hanno recuperato nel pomeriggio, alle Guje di Garavot sul torrente Chiusella …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *