Home / Dai Comuni / VENARIA. Nuovo ospedale della Reale: “E i lavori in capo al Comune?”
Il sopralluogo in cantiere da parte di Forza Italia

VENARIA. Nuovo ospedale della Reale: “E i lavori in capo al Comune?”

C’è forte preoccupazione, in casa Forza Italia, per il presidio sanitario di Venaria. L’altra mattina, il gruppo cittadino assieme all’onorevole Daniela Ruffino hanno effettuato una visita al cantiere, alla presenza anche di una rappresentanza di Scr (Società di committenza regionale) e della direzione dei lavori.

La preoccupazione non è tanto per il cantiere in sé, visto che è stato rimarcato come verrà rispettata la data di fine lavori – salvo maltempo – ovvero tra il 12 e il 19 gennaio prossimi.

Quanto per la famosa questione legata ai lavori urbanistici in carico al Comune di Venaria, ancora oggi una sorta di mistero. Il bando per la realizzazione dei parcheggi e delle opere relative alla viabilità è stato pubblicato e ora si attende l’esito dello stesso, eventuali contenziosi legali, l’aggiudicazione e l’avvio dei lavori stessi.

Ci ha sempre preoccupato questa situazione – commenta la Ruffinoe ancora di più oggi, visto che il cantiere è pressoché completato. Purtroppo questa amministrazione comunale, targata 5 Stelle, ha dormito su un problema non di poco conto, visto che i lavori sarebbero dovuti andare praticamente di pari passo con il cantiere stesso”.

La Ruffino, supportata nel ragionamento dal coordinatore cittadino Rosario Galifi, si è soffermata anche su un altro problema: i collegamenti trasportistici una volta completata ed effettivamente operativa la struttura.

E’ in una zona periferica di Venaria, lambita per modo di dire da alcune linee Gtt. Al momento nessuno ha ben chiaro cosa si voglia fare in merito. E anche in questo caso siamo in ritardo. Per questo ho detto al rappresentante di Forza Italia in Città Metropolitana, Paolo Ruzzola, di chiedere lumi all’Ente e, allo stesso modo, al gruppo regionale per chiedere all’Agenzia per la Mobilità Regionale quale piano abbia in mente per evitare che il presidio sanitario diventi una cattedrale nel deserto, irraggiungibile dalle persone non automunite”.

Commenti

Blogger: Claudio Martinelli

Claudio Martinelli
Giornalismo "reale"

Leggi anche

IVREA. Ciao “Terribile”

Ci sono momenti in cui non vorresti dire nulla, fingere che non sia successo, e …

LEINI. Cantieri di lavoro, quattro posti per gli over 58 anni

Fino al 20 marzo a Leini sarà possibile presentare le domande per la partecipazione ai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *