Home / Dai Comuni / VENARIA. I moderati attaccano: “Strade groviera. Il Comune dorme”

VENARIA. I moderati attaccano: “Strade groviera. Il Comune dorme”

20170505_111831Basta un po’ di pioggia e le strade di Venaria tornano ad essere come groviere. Non c’è infatti quartiere che non sia “colpito” dal dissesto stradale, con le buche molto ampie e, purtroppo, anche molto profonde.

Da corso Machiavelli a via Barbi Cinti, dal sottopasso di via Motrassino a via Don Sapino. Ma l’elenco potrebbe essere ancora più lungo. 

Un problema annoso che si ripete di anno in anno, nonostante l’amministrazione comunale solo dodici mesi prima avesse dato avvio ad un piano di riqualificazione degli assi stradali, mettendo sul piatto 387mila euro solo per il primo lotto di interventi, che aveva riguardato viale Buridani, corso Garibaldi, viale Roma, via Iseppon, corso Papa Giovanni, il parcheggio di via Leonardo da Vinci e viale Giordano Bruno.

E dire che un anno fa, nella Reale era persino arrivata una speciale macchina riparatrice, che riportava la situazione alla normalità in pochissimo tempo, come aveva annunciato l’assessorato ai Lavori Pubblici.

Una situazione che non sta piacendo a Maurizio Russo, capogruppo dei Moderati: “Altro che adottare una buca come voleva la capogruppo del Movimento 5 Stelle (Rafaela Cantella, ndr) – attacca – qui c’è da mettersi le mani nei capelli, oltre che metterle al portafoglio, nel malaugurato caso che un’auto finisca dentro ad una di queste buche. Perché il rischio che si crei qualche danno agli ammortizzatori è davvero alto. Mi chiedo perché non vengano adeguatamente segnalate, se non in rare eccezioni. Governare ottimamente una città passa anche da questi aspetti. Questa maggioranza come sempre promette e non mantiene. Interviene solo se le questioni vengono denunciate su Facebook…”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

SAN MARTINO. Carabinieri in Comune per allontanare la consigliera Zilli

Carabinieri. Ambulanza. Mezzo paese affacciato all’uscio del Comune mentre dentro scoppiava una bagarre che così …

IVREA. Lettera aperta a Gillardi. C’era una volta lo “Speciale Mugnaia”

Egregio presidente dello storico carnevale di Ivrea Piero Gillardi e pc Sindaco di Ivrea Sentinella …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *