Home / Dai Comuni / VENARIA. Infiltrazioni dal soffitto della “Collodi”
I soffitti della Collodi dove si sono verificate le infiltrazioni d’acqua

VENARIA. Infiltrazioni dal soffitto della “Collodi”

Non c’è davvero pace per le scuole dell’area metropolitana, in particolar modo a Venaria.

Dopo i problemi alla scuola elementare “Romero” di via Guarini, chiusa su ordinanza del sindaco per motivi di sicurezza, ora tocca all’asilo nido “Collodi” di via Pretegiani, nel quartiere del Gallo-Praile, il rione confinante con Torino.

La scuola è nuovamente finita nell’occhio del ciclone per via di alcune infiltrazioni nella zona del refettorio e nella classe dei “rossi”.

E dire che è una scuola abbastanza nuova – commenta e denuncia il consigliere dei Moderati, Maurizio Russovisto che è stata inaugurata solamente nel gennaio 2011. Eppure non ha mai smesso di aver problemi”.

La scuola, infatti, poche settimane prima dell’inaugurazione aveva avuto alcuni problemi di carattere strutturale e per lo scoppio, a causa del freddo, dei tubi dell’impianto antincendio.

Poi, nel 2013, ecco una serie di infiltrazioni nei muri e nel tetto, a tal punto che le insegnanti erano state costrette a lasciare libere le due aule e trasferire i circa 30 allievi in altre stanze della struttura.

Ora bisogna intervenire per non rendere un incubo la frequentazione da parte dei piccoli bambini. Nel prossimo consiglio comunale porterò una interrogazione per chiedere al sindaco e all’assessore competente quali siano i provvedimenti che vogliano attuare per risolvere questa situazione a dir poco imbarazzante”. Da Palazzo Civico arrivano rassicurazioni in merito, visto che sia il sindaco Roberto Falcone sia l’assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Roccasalva, hanno in programma gli interventi in questa scuola come in tante altre, anche se c’è la spada di Damocle del “Bando Periferie”, visto che i soldi per rimetterle a posto in parte sarebbero arrivati proprio da fondi del Governo.

Voci di corridoio, inoltre, dicono che la Giunta Falcone stia pensando di chiedere i danni alla ditta che l’ha realizzata: “Per il momento non posso confermare. Di certo è una ipotesi”, taglia corto Falcone.

Commenti

Blogger: Claudio Martinelli

Claudio Martinelli
Giornalismo "reale"

Leggi anche

IVREA. Un botto e la città fu salva… Pastasciutta antifascista

Anche quest’anno l’Anpi e tutti coloro che lo vorranno si ritrova a condividere il ricordo di …

Nozze d'oro

IVREA. “Festa delle Nozze d’oro” al Teatro Giacosa

La Città di Ivrea  festeggerà sabato 14 dicembre alle ore 10.00 al Teatro Giuseppe Giacosa, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *