Home / Dai Comuni / VENARIA. Elezioni, Psi e Italia Viva contro Giulivi: “Candidato omofobo”
Socialisti e Italia Viva per Schillaci sindaco

VENARIA. Elezioni, Psi e Italia Viva contro Giulivi: “Candidato omofobo”

VENARIA. Elezioni, Psi e Italia Viva contro Giulivi: “Candidato omofobo”.

S’infiamma la campagna elettorale di Venaria. La lista Psi-Italia Viva, che sostiene la candidata a sindaco Rossana Schillaci, attacca il candidato del centrodestra Fabio Giulivi. E lo fa con un comunicato stampa diffuso questa mattina.

Abbiamo letto per intero quello che il candidato Giulivi definisce il suo programma elettorale per diventare Sindaco a Venaria – attaccano -.  Sotto una sottile vernice fatta di parole vuote , utili a disegnare per Venaria una modernizzazione demagogica e contraddittoria , fa capolino al capitolo sulla “ Famiglia” la vecchia cultura patrimonio della destra fascista, quella della discriminazione dei cittadini su base sessuale e procreativa.  Le donne che ricercano una maternità “surrogata” o “ le teorie gender “ vengono bollate come provocazioni, forzature, estremizzazioni e quindi no a Venaria con Giulivi Sindaco non hanno diritto di cittadinanza. Coloro che appartengono al mondo LGBT sono avvertiti: non chiedano contributi al Comune perché non li otterranno”.

Il riferimento, per i socialisti venariesi, è al capitolo dedicato alla famiglia del programma di Giulivi: “Dal programma del candidato Sindaco F. Giulivi del Centro-Destra ,al capitolo “FAMIGLIA” pag. 24 ):  La famiglia tradizionale, intesa come un nucleo formata da madre, padre e figli, costituisce l’elemento fondante della nostra società. Siamo aperti e disponibili verso qualsiasi forma di convivenza, indipendentemente da genere, etnia e credo religioso, ma vediamo come provocazioni le forzature ed estremizzazioni quali le teorie gender o la maternità surrogata. Le prime parole pronunciate da un bimbo sono mamma e papà, non genitore 1 e genitore 2: dobbiamo quindi tutelare e sostenere le giovani coppie affinché possano costituire un nucleo familiare e crescere i loro figli, anche attraverso un supporto economico quali contributi per affitto, detrazioni sul reddito, incentivi sulle rette delle mense scolastiche. Una rimodulazione in questo senso, accompagnata da misure ad hoc per situazioni difficili, agevolerà la crescita demografica della nostra Città, rendendola al contempo più attrattiva per le giovani coppie. Il continuo calo dei residenti negli ultimi anni è chiara testimonianza che occorre cambiare strategia”.

La famiglia “tradizionale” – concludono – pilastro della destra nazionalfascista , è la sola ad avere dei diritti- Come Lista “Italia Viva – PSI” esprimiamo la nostra indignazione per una tale posizione , garantendo che con la candidata Sindaco Rossana Schillaci nessuno sarà oggetto di discriminazioni : per noi non ci sono cittadini di seria A o di serie B. Il Sindaco Schillaci garantisce a tutti i cittadini la tutela dei loro diritti da parte del Comune , senza alcuna distinzione”.

Commenti

Blogger: Emiliano Rozzino

Emiliano Rozzino
Libero di...

Leggi anche

camoletto bigliotto volpiano

VOLPIANO. Bigliotto e Camoletto scatenate in consiglio sul decoro urbano

La scarsa cura del  decoro urbano a Volpiano? È «l’ennesima conferma dell’incapacità amministrativa» che Monica …

ospedale lanzo coronavirus

LANZO. Scintille tra Pd nazionale e Lega regionale sull’ospedale

Si torna a dare battaglia sull’ospedale di Lanzo. Questa volta le armi non sono imbracciate …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *