Home / In provincia di Torino / VENARIA. Arrivano cento alberi da frutta
I ragazzi che hanno partecipato simbolicamente alla piantumazione degli alberi

VENARIA. Arrivano cento alberi da frutta

A Venaria, nel giardino “Martiri delle Foibe”, da mercoledì scorso è nato il “Biofrutteto condiviso”. Una idea fortemente voluta dalla Città di Venaria, dalla Fondazione Contrada Torino Onlus e con il sostegno della Compagnia di San Paolo.

In una porzione di quella fetta di terra verde (9.600 metri quadri), piuttosto degradata, compresa tra via Don Sapino, via Calabresi e via Aldo Moro, in queste settimane verranno piantate 100 alberi da frutta e 100 arbusti da frutto di specie diverse.

E saranno i cittadini, in un’ottica di partecipazione, ad occuparsi della raccolta dei frutti e del controllo delle stesse piante.

“Il Biofrutteto rappresenta esattamente il modello di sviluppo di città che vogliamo. Uno spazio condiviso, dove il cittadino si prende cura del verde, e lo vive come una risorsa, non come un problema. Un modello di sviluppo biologico, dove alla produzione industriale si sostituisce una produzione sostenibile e compatibile con il rispetto per l’ambiente. Un luogo dove chiunque può tornare a prendersi cura di un essere vivente e godere dei frutti di questa relazione. Un luogo dove possiamo sentirci tutti un po’ più vicini alla terra”, spiega l’assessore all’Ambiente, Marco Allasia.

I cittadini che vorranno prendere parte al progetto, dovranno, previa una formazione gratuita, rispondere alla manifestazione d’interesse presente sul sito del Comune di Venaria.

“Siamo orgogliosi di questo progetto perché aumenta la partecipazione dei cittadini e il senso di responsabilità che ognuno di noi deve avere sui beni comuni, in particolare sull’ambiente che lo circonda. Il Biofrutteto contribuirà anche a colorare l’identità urbanistica del quartiere e spero sarà motivo di orgoglio non solo per i cittadini che si prenderanno cura delle piante, ma anche per coloro che vedranno

finalmente qualcosa di nuovo e bello”, spiega il sindaco Roberto Falcone.

Alla giornata di festa erano presenti gli studenti dei due Istituti Comprensivi cittadini, che per tutta la mattinata hanno realizzato disegni inerenti il tema del biofrutteto.

Con loro anche la Proloco Altessano e Venaria, che metterà a disposizione le proprie reti, la Coutenza del Canale di Venaria, l’InQubatore Culturale, K0rto e Rsa Piccola Reggia.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Carabinieri (foto d'archivio)

TORRAZZA. Proiettile contro un’abitazione: “Temiamo arrivi dal poligono”

Un solo sparo, in pieno giorno ha colpito la porta della villa di una coppia …

CHIVASSO. Massimiliano Modena e le sue foto che “parlano”

“La fotografia è il grande amore della mia vita. Sono specializzato, in particolare, in reportage …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *