Home / Dai Comuni / VENARIA. Ancora una volta: Linea 77

VENARIA. Ancora una volta: Linea 77

Sono tornati a suonare per una sera, al “Cap10100” di Torino. Una sola data. Un solo concerto. Tutto rigorosamente rock. Perché l’anima dei Linea 77, gruppo nato a Venaria nel lontano 1993, è rock. Come era “rock” l’autobus Gtt 77 da cui prende nome la band e che loro prendevano per poter raggiungere la sala prove.

“Era doveroso festeggiare il sesto anniversario di Inri (Il Nuovo Rumore Italiano) Records”, spiega Paolo Pavanello, in arte Chinaski, chitarra del gruppo e uno dei componenti della prima ora di una band che da Venaria si è fatta conoscere in tutta Italia e in Europa.

L’ultimo concerto dei Linea è datato agosto 2015. Un periodo sabbatico di un anno e sette mesi “perché iniziamo ad avere una certa età (ride, ndr) e siamo diventati tutti genitori. Anzi, alcuni bisseranno a breve giro di posta. Per questo abbiamo deciso, di comune accordo, di prenderci una piccola pausa. Ma una cosa è certa: i Linea 77 ci sono e hanno ancora molto da dire, da raccontare e musica da fare sentire agli amanti del rock”.

Una parte del gruppo, in questi mesi, ha avuto modo di approfondire interessanti collaborazioni musicali. Come quella intrapresa da “Dade”, il bassista, nell’applauditissimo tour di Salmo Hellvis Back. O l’incursione di “Tozzo” sul palco dello scorso Sanremo, quale spalla di Samuel Romano (Subsonica).

“E queste collaborazioni hanno creato in noi quella voglia irrefrenabile di ritrovarsi in formazione completa per scatenarci a dovere con il nostro pubblico. Che, a dire la verità, ci manca tanto”.

Dopo settimane di prove, l’esibizione di sabato 1 aprile è stato un successo.

E i fans ora si domandano: “Ma quanto dobbiamo aspettare per un altro concerto e un album?”.

E Chinaski non ha dubbi: “Presto. A ottobre ci troveremo e faremo il punto della situazione. In questo anno e mezzo abbiamo composto e scritto dei testi. Perché nessuno di noi riesce a stare davvero fermo. Ora raduneremo le idee e vedremo se fare un solo pezzo nuovo, qualche canzone o un intero album. Ma qualcosa faremo”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

IVREA. Ciao “Terribile”

Ci sono momenti in cui non vorresti dire nulla, fingere che non sia successo, e …

LEINI. Cantieri di lavoro, quattro posti per gli over 58 anni

Fino al 20 marzo a Leini sarà possibile presentare le domande per la partecipazione ai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *