Home / BLOG / GERMAGNANO. Nuova disavventura per Franco Ora è ricoverato in ospedale

GERMAGNANO. Nuova disavventura per Franco Ora è ricoverato in ospedale

Nuova disavventura per Franco Boltri, il pensionato di 81 anni balzato agli onori delle cronache nel febbraio scorso, dopo essersi sentito male nella sua abitazione di Germagnano, facendo emergere la situazione di indigenza sua e del cane Bisulin, tutti e due al freddo, senza legna e senza cibo.

Dopo essere ritornato a casa dall’ospedale, e aver potuto stare nuovamente accanto al suo cane, Franco aveva deciso di avvicinarsi alla caserma dei carabinieri di Lanzo, dal maresciallo Giulio Perotti, che gli aveva dato una preziosa mano in quei mesi, facendolo aiutare dal sindaco di Germagnano e dagli assistenti sociali.

Sabato scorso, 9 novembre, Franco si è sentito male poco prima dell’ora di cena, nell’appartamento di via Cibrario. Ad accorgersi del problema sono stati i vicini di casa, che hanno visto uscire l’acqua dall’appartamento, arrivando fino al balcone.

Di qui la chiamata ai carabinieri, prontamente intervenuti assieme ai vigili del fuoco e al personale medico del 118.

Una volta stabilizzato, Franco è stato portato all’ospedale di Cirié, dove è attualmente ricoverato: le sue condizioni non preoccupano ma è nuovamente scattata la macchina degli aiuti.

Perché il maresciallo Perotti ha subito affidato alle cure della Lida di Cirié il cane Bisulin, che lo accudirà fino al ritorno dell’amato padrone.

Nel frattempo, è stato nuovamente richiesto l’intervento degli assistenti sociali, per dare una mano a Franco nel quotidiano e permettergli di avere una vita dignitosa e di essere controllato sistematicamente.

La volta precedente, era partita anche una raccolta fondi per l’uomo, con numerose donazioni: “Sono senza parole e molto emozionato. Ho le lacrime agli occhi dalla felicità. Sentire l’affetto di tutte queste persone fa star bene me e anche il mio amato Bisulin”, aveva detto.

Commenti

Blogger: Claudio Martinelli

Claudio Martinelli
Giornalismo "reale"

Leggi anche

Giglio Vigna chiede l’Italexit. “Con Washington ci si siede al tavolo, con Pechino si è la pietanza”

“Nel momento più duro degli ultimi 70 anni della nostra storia noi ci aggrappiamo ai …

I carabinieri di fronte alla casa di via lombardore dove michele prima ha sparato a feodor budaianu

LEINI. Salta per la seconda volta il processo per tentato omicidio

E’ saltato per la seconda volta il processo per tentato omicidio che vede sul banco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *