Home / In provincia di Torino / VALCHIUSA. Una raccolta fondi per aiutare i Moore
chivasso
Un intervento dei vigili del fuoco (foto d'archivio)

VALCHIUSA. Una raccolta fondi per aiutare i Moore

Il 18 gennaio un terribile incendio nella frazione di Inverso ha distrutto la casa e gli averi della famiglia Moore che abitava poco distante dal neonato comune di Valchiusa. Tutta la Valchiusella si è mobilitata in soccorso della famiglia, molto conosciuta ed amata nella Valle. La solidarietà è andata anche oltre le aspettative di Marcella Pasino, Federico Moore ed il figlio Nicolò. Nella tragedia, infatti i valchiusellesi si sono mostrati non solo altamente solidali ed emotivamente vicini ai Moore ma hanno contribuito concretamente, mobilitandosi su più fronti per racimolare il denaro necessario a ricostruire la casa, scomparsa tra le fiamme. In prima linea, il gruppo alpini ed i volontari AIB di Traversella che assieme al comitato di carnevale “Trummus in festa” ed il gruppo Alpini di Valchiusa e Traversella, hanno assistito i Moore ed aperto un conto corrente all’ufficio postale di Traversella per raccogliere offerte in favore della famiglia. “Per fortuna, Nicolò, il bambino ha reagito tutto sommato bene, dimostrando coraggio, senza mettersi a piangere”afferma la sindaca di Traversella, Renza Colombatto, subito accorsa dai Moore, assieme ai primi volontari. “Non appena accaduto il grave incidente abbiamo cercato nell’immediato di essergli vicini, offrendo quanto poteva essere di sollievo,  proponendo loro un alloggio temporaneo a Traversella. Alla fine, sono andati ad abitare temporaneamente a Vistrorio. Abbiamo fornito loro del vestiario dato che non possedevano più nulla. Non potevamo restare indifferenti ad una disgrazia simile”. Il primo a sapere dell’incendio è stato il padre di Marcella, Luciano Pasino, di Traversella che conoscendo di persona la sindaca ha provveduto ad avvisarla: “E’ stato un incidente, il camino ha preso fuoco quando i Moore erano fuori: le fiamme si sono espanse in fretta essendo la struttura per lo più in legno. È un problema che colpisce molte case della zona. Infatti, siamo sempre in allarme” conclude Colombatto. Sia L’AIB che il gruppo alpini di Valchiusa e l’amministrazione comunale di Traversella organizzerà una raccolta fondi per i danni subiti dai Moore. “Ci auguriamo che riescano a tornare alla normalità’ al più’ presto” conclude Colombatto. Infatti, domenica 17 febbraio è in programma nel salone Lime di Valchiusa dalle ore 15 una raccolta fondi per ricostruire la casa tramite un concerto di canti popolari.

Le macerie hanno distrutto i loro beni ma per fortuna la fiducia dei Moore non è venuta meno grazie alla solidarietà dimostrata dai valchiusellesi. Infine, l’assicurazione mutuo casa sta facendo i sopralluoghi necessari e valutando i danni, per risarcire la famiglia.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

PINASCA. Catturato nel bosco l’omicida in fuga

Posti di blocco, ricerche nei boschi con unità cinofile, elicottero in sorvolo sulla zona, questo …

CHIVASSO. Olivia Di Gregorio: “La ginnastica artistica è la mia vita”

“Faccio ginnastica artistica da quando ho 4 anni, da tutta la vita, in pratica” si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *