Home / Dai Comuni / USSEGLIO. Tra tome e formaggi d’alpeggio!

USSEGLIO. Tra tome e formaggi d’alpeggio!

Un profumo inconfondibile ha accolto i visitatori alla Mostra regionale della Toma di Lanzo e dei formaggi d’alpeggio, La mostra è stata inaugurata nel pomeriggio di venerdì 13 luglio, alla presenza di numerose autorità tra cui la Consigliera metropolitana delegata al turismo, alle relazioni internazionali e ai progetti europei Anna Merlin, il neo Presidente nazionale dell’UNCEM Marco Bussone, il Sindaco di Usseglio Piermario Grosso e numerosi colleghi dei Comuni delle Valli di Lanzo e della Bassa Valle di Susa.

Ad Usseglio sono presenti espositori selezionati provenienti da tutta Italia e non solo, che fanno da corona a una serie di appuntamenti tematici legati alla Toma che ha reso famose in tutta Italia le tre vallate di Lanzo, in particolare quella di Viù. L’inaugurazione con il tradizionale taglio della forma di Tomaè stata preceduta dall’apertura della mostra “Angeli – Visioni di energia”, con le sculture di Maria Primolan, allestita nella centrale del Crot. In serata nei ristoranti locali e nel Palatoma si è svolta la tradizionale cena valligiana. La Mostra di Usseglio è anche e soprattutto una festa per le famiglie. Nell’alpeggio didattico si può imparare a produrre un tomino e portarlo a casa a ricordo della manifestazione. Si possono cavalcare pony, fare giri a cavallo ed effettuare il battesimo della sella a cura della scuola di equitazione “Lo Sperone”, truccarsi e divertirsi nel circo dei formaggi, utilizzare i giochi gonfiabili per i più piccoli nell’area Country Village. I gourmet possono gustare lo street food e partecipare al percorso del gusto con la Toma di Lanzo, la Toma del Lait Brusc, i formaggi caprini in abbinamento con confetture e miele di montagna, il tagliere di salumi con l’immancabile Salame di Turgia, la Salsiccia alla Toma, il Lardo, la Mocetta, i Balin d’Ussej (polpettina di prelibata carne di razza Piemontese con il tenero cuore di Toma); il tutto accompagnato dalle migliori birre artigianali piemontesi o da un bicchiere di vino Docg, da gustare nell’ambito di “Calici in quota: Enoteca sotto la Lera”. Le degustazioni guidate di formaggi Dop e valligiani sono curate da esperti sensoriali, mentre i cooking show sono organizzati dal Consorzio Operatori Turistici delle Valli di Lanzo.

Sabato 21 luglio le manifestazioni riprenderanno con la Serata Stellare, l’incontro “Quattro Comuni in Vetta: Bessans – Novalesa – Mompantero – Usseglio 100 + 19 anni della posa della Madonna sul Rocciamelone”, il mercato agricolo e delle Città Slow, l’evento “Omaggio alle minoranze linguistiche storiche in Italia – Dodici canti per dodici lingue” a cura dello sportello linguistico del Museo Tazzetti.

Domenica 22 luglio ci saranno la “Fattoria in fiera”, il “Mani in pasta day” con l’accensione del forno comunitario in borgata Perinera, le lezioni sulla conservazione del lievito naturale che sarà distribuito gratuitamente, il laboratorio “Un’ora da pizzaiolo”, la macinazione del grano nel mulino a pietra della Perinera. Da non mancare la Mostra bovina, ovina e caprina dedicata alle razze alpine, il risotto ai formaggi d’alpeggio, la premiazione del “rudun” (campanaccio per le mucche”) più bello, i Balli sull’Aia a cura di Sonia De Castelli di Telecupole, la gara di mungitura, la dimostrazione “ Come nasce il salame di Turgia” con degustazione a seguire.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Dell’impiego ovvero dello Statuto dei lavoratori

Il professor Carlo Ossola (dovrebbero tremarmi le vene dei polsi solo a scriverne il nome), …

IVREA. Italgas acquista il 15% di Aeg Reti Distribuzione

Italgas società quotata alla borsa di Milano, specializzata nell’attività di distribuzione del gas, con oltre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *