Home / BLOG / Una sera…

Una sera…

Una sera…
In questo mese vuoto e cupo dalle corte giornate sono le più grandi mancanze da metabolizzare. Questo è il mese scuro e triste con il sole pallido e stanco che cerca di bucare la grigia cortina e, felice si posa sul rosso frondoso delle vigne. E’ un tripudio vermiglio al rubino raro splendido e intrigante tra il caldo oro. Poi una sera di novembre mi trovo a camminare nel parco, le foglie sembrano un fuoco, il cui colore mi ricorda Van Gogh. Non c’è alcun rumore, e gli alberi sembrano unirsi all’orizzonte. Il vento è fermo, e la temperatura mite. Non pare autunno e veloce s’alza la folata, le foglie si staccano dagli alberi e foglie che prima di cadere compiomo l’ultima danza e mi ricordano che un’altra stagione della mia vita è passata.
Favria, 13.11.2019 Giorgio Cortese

Ogni giorno cogliamo ogni opportunità che la vita ci dà, perché, se te la lasciamo sfuggire, ci vorrà molto tempo prima che si ripresenti

Commenti

Blogger: Giorgio Cortese

Giorgio Cortese
Vivere con ottimismo

Leggi anche

IVREA. Scandalo natalizio. Il contributo alla Fondazione raddoppia da 50 a 100 mila euro….

“Specchio specchio delle mie brame chi pagherà le perdite del Carnevale???”. La rispsosta arriverà sotto …

IVREA. Previsioni…. Nel 2020 la Lega potrebbe perdere tre consiglieri e un assessore…

Gli “arrabbiati”. Così li avevamo ribattezzati. “Arrabbiati” per una maggioranza che non li rappresentava e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *