Home / Piemonte / TRINO. Portinaro celebra la prima unione civile tra due donne

TRINO. Portinaro celebra la prima unione civile tra due donne

Due abiti bianchi a sirena. Due bouquet di fiori rossi, arancioni e gialli. Un sindaco emozionato in fascia tricolore, cravatta a righe e bandiera arcobaleno nel taschino della giacca. Domenica scorsa, 31 luglio, c’era Alessandro Portinaro a celebrare il matrimonio di Alice Ferrigno e Lillian Simeone, residente a Trino la prima, originaria di Casale Monferrato la seconda. Immerso nel verde delle colline del Monferrato, tra amici e parenti vestiti di tutto punto, il primo cittadino di Trino ha celebrato la prima unione civile del Piemonte, della Provincia di Vercelli ed una delle prime di tutta Italia. Primato che le due donne tenevano ad ottenere. L’unione verrà poi ufficializzata nei primi giorni di settembre, quando i documenti della legge Cirinnà saranno disponibili anche nei Comuni. Ma di aspettare fino alla fine dell’estate, le due donne, non ce l’hanno proprio fatta. I festeggiamenti li hanno cominciati domenica. Tra fiori, musica, un servizio catering impeccabile e anche il lancio dei bouquet, e grazie anche al sindaco Portinaro, che ha dato la propria disponibilità, si è celebrato un matrimonio perfetto. “Sono molto contento – è il commento a caldo del primo cittadino trinese -. Mi ha fatto davvero piacere anticipare la cerimonia, che verrà ufficializzata a tutti gli effetti quando saranno pronti i documenti, cioè a settembre”. “E’ stata una bella emozione – ha continuato Portinaro, che non ha mai taciuto la propria apertura mentale nei confronti delle unioni arcobaleno, tanto da essere soprannominato dalla stessa comunità Lgbt sindaco “gay – friendly” -. E’ stato piacevole vedere soddisfatta quella che era una loro richiesta. Avevano fretta e le ho accontentate”. Ma la celebrazione di unioni civili, per Alessandro Portinaro, non si fermano qui. Il sindaco trinese ha già segnate sul calendario altre due date. Una coppia formata da due donne arriverà a Trino per sposarsi il prossimo autunno, mentre in primavera sarà la volta di uomini.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Drughi

TORINO. Ultrà Juve: ‘giocatori devono capire chi comanda’

Anche i giocatori della Juventus devono capire chi comanda tra gli ultrà. Scegliendo il settore …

TORINO. Famiglie hanno paura ma solo 1 su 10 fa l’assicurazione

L’Italia resta un Paese sottoassicurato: nonostante i timori per l’incertezza della situazione economica e le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *