Home / Dai Comuni / TRINO. Nucleare, la minoranza: “Non possiamo diventare il deposito delle scorie”
Nucleare
Nucleare

TRINO. Nucleare, la minoranza: “Non possiamo diventare il deposito delle scorie”

 “Non si può affrontare un tema complesso come la costruzione del Deposito Unico Nazionale dei rifiuti radioattivi in questo modo, con dichiarazioni ai giornali e rispondendo a una domanda che nessuno ha posto. Avanzare auto candidature non supportate da alcun elemento rischia di inquinare un percorso basato su dati scientifici”.

Così la minoranza di Trino (Vercelli) dopo la posizione espressa nei giorni scorsi dal sindaco Daniele Pane, che non rifiuterebbe l’arrivo del Deposito Unico delle scorie nucleari italiane nel caso il suo Comune fosse compreso nella mappa dei luoghi idonei per ospitarlo.

“Per un territorio già condizionato dal nucleare – proseguono dal gruppo dell’ex sindaco Portinaro – occorre capire cosa dicono i criteri tecnici, e una loro lettura porta già ad escludere Trino per la presenza di corsi d’acqua, di una fitta rete di canali irrigui, per la falda quasi affiorante, oltre che per le colture risicole”.

Da Trino Futura aggiungono: “L’impressione è che certe dichiarazioni, come quelle del sindaco Pane che riprendono cose già dette da Roberto Rosso, servano più per conquistare qualche pagina di giornale”. 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CORONAVIRUS ciriè lanzo

Covid: ospedali della To4 al collasso. Vercellino tace come la scimmietta….

E te pareva che il nuovo commissario dell’Asl To4 Luigi Vercellino non sviluppasse in poche …

Da mercoledì anche a Ivrea “drive in” per i tamponi

Da mercoledì 28 ottobre sarà operativo il nuovo Punto di accesso diretto (senza prenotazione) di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *