Home / Piemonte / TRINO. Il Comune a sostegno delle donne vittime di violenza

TRINO. Il Comune a sostegno delle donne vittime di violenza

Trino a sostegno delle donne vittime di violenza. L’amministrazione del sindaco Alessandro Portinaro ha deciso di partecipare al bando promosso dalla Compagnia di San Paolo con “Trino social housing”, un progetto di accoglienza e reinserimento lavorativo rivolto alle donne che hanno subito violenza e che hanno bisogno di ricreare la propria indipendenza economica e recuperare l’autostima.  L’obiettivo dell’iniziativa, fa sapere l’amministrazione, è quello creare una reta tra le associazioni che operano sul territorio trinese, le scuole, il mondo del lavoro per creare delle azioni di aiuto concreto. Come la concessione, per un massimo di 12 mesi, di alloggi, percorsi formativi personalizzati professionali e non solo. Per accedere al progetto, le donne dovranno essere segnalate dagli assistenti sociali o dai centri antiviolenza. Non potranno essere invece accolte le donne alcoliste, tossicodipendenti o con problemi psichiatrici, mentre per le madri con figli fino ai 14 anni potrà esserci l’inserimento nello stesso nucleo abitativo e verrà offerto anche un sostegno scolastico fino alla scuola secondaria di primo grado. Prima di accedere nelle abitazione, sarà necessario stipulare una convenzione con le regole da rispettare all’interno delle abitazioni, che potranno ospitare fino ad un massimo di sei persone provenienti anche da famiglie diverse. Per gli alloggi, il Comune ha messo a disposizione due alloggi situati in corso Cavour 72. Il costo dell’intero progetto ammonta a 98 mila euro, 27.176,90 finanziati dal Comune ed i restanti 71 mila dalla Compagnia di San Paolo. Trino social housing partirà ufficialmente a gennaio 2017.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Drughi

TORINO. Ultrà Juve: ‘giocatori devono capire chi comanda’

Anche i giocatori della Juventus devono capire chi comanda tra gli ultrà. Scegliendo il settore …

TORINO. Famiglie hanno paura ma solo 1 su 10 fa l’assicurazione

L’Italia resta un Paese sottoassicurato: nonostante i timori per l’incertezza della situazione economica e le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *