Home / Piemonte / TRINO. Casetta dell’acqua: in un anno erogati circa 315 mila litri

TRINO. Casetta dell’acqua: in un anno erogati circa 315 mila litri

Trecento quindici mila litri d’acqua erogati in un anno, che equivalgono a circa 900 litri al giorno. Duecento mila bottiglie di plastica in meno. Sono i numeri del successo di Alessandro Portinaro, che un anno fa ha inaugurato la casetta dell’acqua in piazza Comazzi.

“Con questa operazione – scrive in un comunicato stampa l’amministrazione – il Comune di Trino intendeva incentivare e diffondere, anche mediante l’installazione di un impianto di erogazione di acqua refrigerata, naturale e frizzante, tra la popolazione l’utilizzo dell’acqua dell’acquedotto che, com’è noto, risulta essere sicura perchè costantemente controllata e, pertanto, pienamente rispondente ai parametri richiesti dalla normativa vigente in materia. L’utilizzo da parte del cittadino dell’acqua dell’acquedotto consente di ridurre i rifiuti consistenti in bottiglie di plastica o di vetro in quanto si utilizzano solitamente gli stessi contenitori”.

Un progetto, quello della casetta, che permette ai cittadini un risparmio economico rispetto all’acqua acquistata in bottiglia, l’azzeramento della necessità di smaltimento delle bottiglie di plastica e la valorizzazione dell’acqua pubblica.  E che presto potrebbe addirittura rinnovarsi. “C’è anche una novità in vista – fa sapere infatti il Comune – , dopo l’introduzione in anteprima assoluta del sanificatore, a breve dovrebbe essere installato un monitor per fornire dati e informazioni in tempo reale inerenti il servizio…”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Lanzo – Cassa integrazione, sì fino a 18 settimane, ma restano non poche incertezze interpretative

La ripartenza del sistema economico dopo il lungo lockdown stenta a decollare, soprattutto nelle aree …

SETTIMO T.SE. Prelievo Fidas per giovedì 4 giugno solo con prenotazione

La sezione Fidas donatori sangue ha fissato per giovedì 4 giugno una raccolta di sangue …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *