Home / Turismo Grandi Eventi / Torneo di Maggio / TORNEO DI MAGGIO. Il gran finale il 1° giugno
torneo di maggio
torneo di maggio

TORNEO DI MAGGIO. Il gran finale il 1° giugno

Conferenza stampa di presentazione del Torneo di Maggio alla Corte di Re Arduino lo scorso mercoledì a Cuorgnè: lo scenario è il foyer del Teatro Comunale di Piazza Boetto, dove sono peraltro esposte le splendide opere di Franco Grisolano, che misura la sua arte e ispirazione fra paesaggi, natura, scorci di luoghi che ci sono spesso familiari e che egli sa rielaborare con quella sensibilità speciale e convincente propria degli artisti. Il “parterre” è animato dal Sindaco Beppe Pezzetto, dal suo Vice Sergio Colombatto, dal Presidente della Pro Loco Mario Trompeo e dai Vice Presidenti Giovanna Cresto, in delizioso costume da giullare come la sua piccola e bellissima Emma e Mauro Fenoglio Gaddò, che della Pro Loco è anche tesoriere e che nel 2010 vestì i panni di Arduino anche per sposare la moglie Simona nella Chiesa di San Dalmazzo poche ore prima della loro incoronazione. Il primo pensiero di Mario Trompeo, che fa gli onori di casa, è tutto per Andrea Peretti, il padre storico del Torneo di maggio che egli ideò e propose per primo e che è forzatamente assente per motivi di salute. “ Anche io comincio a sentire il peso degli anni – confida Trompeo- e potrei lasciare dopo questa edizione, largo ai giovani, come si dice”. A proposito di futuro, in sala c’è anche, per la verità un poco irrequieto, anche l’ultimo arrivato delle genti del Torneo: si tratta di Pietro Tinivella, nato lo scorso novembre e figlio di Daniele e di Elisa, giovani e applauditi sovrani dell’edizione 2012. Chiamato in causa anche il consigliere delegato Mauro Fava, che sta preparando la giornata di Florarte di domenica 18 maggio e che Giovanna Cresto ringrazia per la disponibilità e pazienza con cui segue la preparazione della rievocazione medievale. Quest’anno il programma viene posticipato di una settimana dopo l’incoronazione: lo scorso anno fu per le intemperie del tempo, quest’anno succede invece per l’appuntamento elettorale del 25 maggio. Il programma si svolgerà dunque il 17 e 18 maggio, con l’incoronazione e la giornata del Pranzo del Re e poi da venerdì 30 maggio a domenica 1^ giugno, tanto che la Festa della Repubblica del 2 giugno, caratterizzata a Cuorgnè dal sempre applaudito concerto della Filarmonica dei Concordi sarà addirittura “contaminato” dai temi medievali, perché presenterà brani “Da Re Arduino alla Repubblica” iniziando con brani dell’Anno Mille dintorni per finire all’Inno di Mameli. Un particolare da brivido: il Concerto si terrà nella Piazzetta del Municipio il 2 giugno alle 21 e non è previsto lo spostamento presso l’Auditorium della Manifattura perché, è stato spiegato “I musici sono convinti che il tempo sarà bello”. Torniamo al programma del Torneo che prevede le cerimonie ormai consolidate in un vero e proprio festoso e lungo rito: l’apertura delle bettole e la visita festosa della Regina Berta il venerdì sera, l’arrivo del Re vittorioso nell’assedio della Rocca e il giuramento di fedeltà di Signori e borghigiani dell’antica Corgnate il sabato sera, la grande sfida finale della domenica pe il Palio dei Borghi, giunto alla sesta edizione e che si chiuderà con l’appassionante Gara di Tamburi , mentre il pomeriggio le gare al Ponte Vecchio si svogeranno senza cavalli, ma con gli Arceri che si sfideranno in una prova valida per il campionato regionale cui si sono iscritti anche Messeri e Madonne dalla Toscana e dalla Lombardia. In effetti, la novità definitiva e clamorosa è proprio che il Torneo farà a meno dei cavalli: dopo la sfida dei carretti dello scorso anno che aveva sollevato qualche perplessità, toccherà all’arte dell’arco, che a Cuorgnè e Canavese conta su un nutrito gruppo di appassionati, riuniti come Velox Sagitta Palatini. Per l’occasione sarà assegnato il Primo Trofeo Re Arduino per Arco storico e Arco di foggia storica. Le gare vedranno sfidarsi la mattina le categorie Monelli (bambini fino a 10 anni, Fanciulle e Fanciulli fino a 16 anni e Messeri e Madonne dai 17 anni in poi. Mauro Fenoglio Gaddò, che in questa passione è coinvolto insieme al figlio Andrea, ha lavorato perché l’evento sia all’altezza delle aspettative. “I regolamenti sull’utilizzo degli animali nelle competizioni hanno reso sempre più complicata la nostra organizzazione del Torneo così come era nato – spiega ancora la Vice Presidente Giovanna Cresto – anche se ci rendiamo conto che il fascino della nostra manifestazione era dovuto non in piccola parte alla sfilata di splendidi esemplari e al loro sfidarsi sul famoso circuito a forma di numero otto sotto il Ponte Vecchio. Per ora comunque abbiamo fatto una scelta diversa, anche se abbiamo voluto una presenza dei cavalli al Torneo, poiché la domenica 1^ giugno sfileranno i Cavalieri del Conte Verde, un gruppo nato a Leinì alcuni anni fa e che ospitiamo con grande piacere in quanto le sue finalità sono molto nobili, visto che accoglie e salva di fatto dal macello cavalli che si ritirano dall’attività agonistica o per limiti di età o per qualche grave infortunio e che sarebbero altrimenti destinati a una ben triste sorte. Fra l’altro – conclude l’avvocato Cresto – abbiamo scoperto che fra questi cavalli ce n’è anche uno che si infortunò proprio al Torneo qualche tempo fa”. Altra particolarità del Torneo sarà la manifattura dei trofei, il Palio e i vari premi consegnati ai vincitori delle competizioni: saranno infatti tutti lavorati in ceramica e preparati dai ragazzi del Centro Diurno di Cuorgnè, guidati dagli operatori della Cooperativa Andirivieni che hanno voluto ringraziare per la speciale sensibilità la Pro Loco e Gabriella Ghiglieri, Regina uscente e grande sostenitrice con il marito Franco Fenoglio di tutte le iniziative che puntino all’inclusione dei ragazzi ospitati presso il centro diurno, proprio come la loro figlia. E’ proprio Gabriella, energica e sorridente Regina Berta nel 2013, a presentare in anteprima i lavori che, viene spiegato, esprimono la libera creatività di questi ragazzi e sono tutti oggetti unici. I grandi piatti in terra rossa che andranno ai vincitori della gara di arceria, così come il Palio, sono in ceramica lucida, ai lati portano le sagome delle torri di Cuorgnè. Quanto alla serata dell’incoronazione, che inizierà alle 19 di sabato 17 maggio con un’ apericena che coinvolgerà tutti i bar e locali della città e culminerà alle 21 con l’uscita dalle porte del Teatro Comunale della coppia reale protagonista di questa edizione, vedrà protagonisti i bambini della Scuola Materna della frazione Salto che balleranno davanti ai sovrani subito dopo che essi avranno ricevuto la corona. I piccoli hanno lavorato per tutto l’anno sulla storia del Medioevo e sono stati preparati alla danza dalla Fenice Ballet, la storica scuola di ballo cuorgnatese che da sempre si esibisce al Torneo. Sull’identità di Re Arduino e Regina Berta il segreto è pressochè impenetrabile, anche se circolano in città le solite indiscrezioni. “Qualcuno a Ceresole nei giorni scorsi mi ha fatto il nome della Regina – scherza il Sindaco Beppe Pezzetto – m io non conoscevo i nomi dei sovrani in anticipo neppure quando mi divertivo a sfilare con i Cavalieri del Re!” Un poco di pepe lo lancia la Vice Presidente Cresto: ” Magari saranno due persone che costituiranno un poco una novità…” sorride con i presenti sempre più incuriositi. A incuriosire saranno pure gli artisti ospitati nei vari appuntamenti medievali: Nespolo lo Giullare e il gruppo “Teraneira” per il Convivio Reale di domenica 18, poi la Compagnia del Dado Magico con “Ocus Pocus” per la serata di sabato 31 maggio con mangiafuoco, giocolieri, illusionisti, mentre Marco Cardona passeggerà nel centro storico, per così dire, con una corte molto speciale di serpenti boa al collo e sul corpo. Ospite di prestigio da venerdì 30 a domenica 1^ giugno anche il Gruppo Storico “Il Castello” dell’antica città toscana di Lucca che soggiornerà all’Hotel Astoria e vivrà a Cuorgnè una tre giorni di vacanza medievale. Infine, le manifestazioni collaterali importanti perchè, spiega sempre Giovanna Cresto “il Torneo è una grande festa di popolo, m ci propone sempre qualche spunto di lettura, riflessione e approfondimento.” Gli appuntamenti sono per domenica 18 maggio alle 21 presso la Ex Chiesa della Trnità per il libro “La tragedia messianica” di Marco Ghidoni, dedicato al pensiero eretico medievale, per sabato 24 maggio invece alle 17,30 nel palazzo Comunale presentazione per “Bigorrah, i ragazzi del Torneo”, il romanzo di Aldo Piglione, professione autotrasportatore, per passione scrittore e da sempre innamorato del Torneo, fra i fondatori del Gruppo dei musici dei Trota e che ha raccolto in questa opera prima le sue emozioni e una vicenda dove ricorrono ambienti e personaggi familiari e vicini. Il prossimo 24 maggio alle 21 di nuovo nella Ex Chiesa della Trinità il professor Giovanni Bertotti presenterà con il Centro Studi Corsac una conferenza su “Le streghe tra diavoli e inquisitori”. Tanti appuntamenti e tanti motivi di interesse, dunque, per questa edizione del Torneo di maggio: i primi squilli di Trombe e i primi rulli di tamburi già fra pochi giorni, sabato 17, per salutare i protagonisti che guideranno la rievocazione dal 30 maggio al primo giugno. Giovedì 22 maggio la “Notte rosa Aspettando il Giro d’Italia” sarà l’occasione per ricordare tutti i momenti imperdibili del Torneo e venerdì 23, nei punti tappa del passaggio a Cuorgnè, ci saranno quelli della pro Loco in costume medievale: ”Speriamo che la telecronaca Rai ci noti e si chieda il perché “ sorridono Mauro Fenoglio e Giovanna Cresto. Di certo tutto è pronto per una delle manifestazioni che ha riconquistato negli anni l’entusiasmo di tanti giovanissimi e che ci riporta in un passato lontano e magico. Celestiana Ronchetto

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Leggi anche

IVREA. San Savino: processione

Sabato 6 luglio, ore 10.00 piazza di Città. Processione solenne in onore del santo patrono Savino, con …

IVREA. San Savino: sfilata delle carrozze

Venerdì 5 luglio sfilata delle carrozze. Percorso: corso Massimo d’Azeglio, via Palestro, piazza di Città, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *